Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Prato, partenza col botto Gran poker al Seregno

Prato

4

Seregno

0

PRATO (1‘ TEMPO): Fontanelli (dal 30‘ Terlicher); Nizzoli, Cecchi, Sciannamè, Noferi; Trovade, Soldani, Nicoli; Souaré, Colombi, Petronelli.

PRATO (2‘ TEMPO): Nucci; Campaner, Angeli, Colombini, Lazzeri; Orlando, Ba, Cela; Mobilio, Frugoli, Masini. All. Favarin.

SEREGNO: Bonadeo, Sordillo, Bardotti, Pignat, Priola, Bigolin (capitano), Iurato, Calabro‘, Diop, Felleca, Escarda. A disposizione: De Bono, Sala e Portoghesi (portieri), Pacenza, Cavagna, Pozzoli, Staffa, Bartolotta, Lleshaj, Mbolla. All. Lanzaro.

Arbitro: Afflitto di Pistoia.

Reti: 5’ e 18’ Petronelli, 23’ Nicoli, 82’ Cela.

Parte con il turbo la stagione del Prato. Prima amichevole e subito un 4-0 contro il Seregno. Ma soprattutto sono arrivate ottime indicazioni da tutto l’organico per mister Giancarlo Favarin ed è da rimarcare la grande presenza dei tifosi biancazzurri, accorsi a Pievepelago a sostenere la squadra per 90 minuti con cori e striscioni. Ma torniamo al match. Buona partenza di lanieri, che grazie a un pressing asfissiante trovano subito il gol del vantaggio: su un recupero da una giocata laterale nasce al 5’ la rete dell’1-0, con Petronelli abile a piazzare un preciso diagonale rasoterra alle spalle del portiere avversario.

Risponde il Seregno al 13’ con un bel colpo di testa di poco a lato di Diop, che sfiora il palo. Al 18’ il Prato raddoppia sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Trovade: è ancora Petronelli a trovare la deviazione vincente in area di rigore, realizzando la sua personale doppietta. Pochi minuti dopo, al 23’, sulle ali dell’entusiasmo e mettendo in mostra già una discreta coesione di squadra, i ragazzi di Favarin passano ancora: stavolta è Nicoli, su perfetta imbucata di Soldani, a far secco il portiere Bonadeo per il momentaneo 3-0 dei lanieri. Poco dopo Souaré si esibisce in una bella girata mancando di poco il bersaglio grosso per la bella deviazione di Bonadeo. Il Seregno prova a reagire e centra in pieno la traversa con il bel calcio di punizione di Iurato. La squadra di mister Lanzaro prova ad alzare il baricentro e a mettere pressione alla retroguardia biancazzurra, ma Fontanelli e i suoi colleghi restano sempre vigili e attenti. Il primo tempo si chiude quindi con il Prato avanti di tre gol. Nella ripresa, Favarin rivoluziona la squadra, mantenendo il 4-3-3 iniziale come assetto tattico, ma lasciando spazio a nuovi interpreti. Nel Seregno restano in campo solo Diop, Bigolin e Felleca degli undici iniziali.

Dentro tutti i giocatori della panchina ad eccezione di Ammirati. In porta De Bono al posto di Bonadeo. Al 54‘ colpo di testa di Diop alto di poco sopra la traversa. La squadra lombarda spinge sull’acceleratore per riaprire il match. Il Prato prova a rispondere e al 64’ è pericoloso sugli sviluppi di un calcio di punizione con l’incornata di Colombini, di poco a lato. Nel finale, esattamente all’82’, arriva anche il poker biancazzurro con il colpo di testa di Cela su cross dalla destra che non lascia scampo a De Bono e regala una prima, netta vittoria ai lanieri. Leonardo Montaleni

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *