Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Pra’ si mobilita per lo sport, con l’adesivo solidale totalizzati 7500 euro. Aiuti per undici società

Chiusa dopo due mesi l’iniziativa a sostegno di un ventaglio di associazioni. L’organizzatore: «Una festa a fine pandemia per ringraziare chi ha donato» 

Genova – Un abbraccio di 7500 euro alle società sportive di Pra’. Per dire loro, anche così, di farsi forza. Di non mollare. Di resistere. Dopo due mesi è terminata l’iniziativa “16157 – Pra’ aiuta Pra’”, idea del Civ Pra’ Insieme guidato da Mauro Rossi per dare un sostegno concreto a undici società sportive del territorio.
Il principio? Molto semplice: in questi mesi nei negozi e nelle attività aderenti al Civ ognuno poteva acquistare, al prezzo di 5 euro, l’adesivo “16157 Pra’ Aiuta Pra’”.

L’offerta veniva interamente “girata” nel fondo per le società sportive del territorio. Dopo due mesi si tira la linea di quanto è stato raggiunto. L’importo? È di 7500 euro. «Abbiamo deciso la suddivisione degli aiuti in perfetto accordo. Questo è un successo ancora più grande che dimostra il grado di serietà e collaborazione che si è instaurato nella nostra delegazione – evidenzia il presidente Rossi – ci siamo ripromessi che appena sarà possibile organizzeremo un festa tutti insieme fra sport, musica e socialità. Ne abbiamo davvero bisogno soprattutto in questo periodo. E vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che hanno contribuito a questo successo».

Realtà dilettantistiche

Le società sportive alle quali andrà il contributo sono il gruppo sportivo dilettantistico Regina Margherita, il gruppo sportivo Speranza, il gruppo sportivo dilettantistico Olimpic 1971, La Giostra della Fantasia, il gruppo sportivo Aragno, l’associazione sportiva dilettantistica #365 Martial Arts, le associazioni sportive dilettantistiche Praese 1945, Imponente Danza, Artistic Roller Team, Judo Pra’ Genova, Obiettivo Danza.
«Le società sportive sono le realtà maggiormente lasciate a loro stesse, a livello di aiuti nazionali – ha evidenziato il presidente del Civ Rossi, al lancio dell’iniziativa – ci è sembrato bello metterci in campo per loro. E siamo convinti che, un domani, saranno ancora più convinti dell’importanza di fare acquisti nei negozi di vicinato. Siamo una comunità. E ci diamo una mano». Accanto all’opzione dell’acquisto degli adesivi il Civ ha attivato anche un tasto apposito, per le donazioni, sul sito www.civprainsieme.com.

Lo spirito della raccolta

«Pra’ è un quartiere della grande Genova, è vero. Ma è anche qualcosa di più. È una grande realtà coesa, ricca di associazioni che si danno da fare da anni per rendere questo piccolo borgo attivo e vivo. Dove i figli e i nipoti possono avere spazi adeguati e opportunità di svago sani dove passare del tempo e soprattutto fare sport che è indispensabile, per lo sviluppo psicofisico dei ragazzi» raccontano, dal Civ.
Essere una delegazione unita, a Pra’, si è tradotto anche in questo. In una grande mobilitazione per lo sport. «Forse ci saremmo aspettati qualcosina ancora di più – afferma Rossi – ma, comunque, grazie a questo importo riusciamo ad aiutare diverse realtà sportive coprendo un mese d’affitto almeno».
Un sostegno a uno dei settori più penalizzati. Dall’ultima road map del governo: nelle regioni classificate come zona gialla da ieri è possibile ricominciare con il calcetto e poi, via via, con l’attività in stadi, palestre e piscine.

I ragazzi e le famiglie hanno patito e patiscono il lungo stop imposto agli impianti. E così le associazioni e le società sportive che, da mesi, sono costrette al palo con l’eccezione degli atleti inquadrati come di interesse nazionale e agonistico che hanno potuto continuare negli allenamenti. E il quartiere del Ponente noto per il porto, con l’adesivo “16157 Pra’ aiuta Pra’” ha fatto sentire in maniera estremamente forte l’importanza che le società hanno nella crescita e nella quotidianità dei bambini e dei ragazzi. 

Fonte: ilsecoloxix.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *