Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Pozzato esce dall’ospedale. “Ho battuto il Covid, ma lo ripeto: vaccinatevi!”

Il vincitore della Sanremo 2006 chiude un periodo bruttissimo iniziato il 23 ottobre: “Questa mattina mi hanno tolto l’ossigeno e rispondo molto bene. Voglio impegnarmi a essere testimonial per la vaccinazione”. Era ricoverato al San Bortolo di Vicenza

Ha vinto anche questa. Alle 17 Filippo Pozzato esce dall’ospedale San Bortolo di Vicenza, dove era stato ricoverato mercoledì 3 novembre con una grave polmonite dovuta al Covid. “Sono contento. Questa mattina mi hanno tolto l’ossigeno e rispondo molto bene – racconta il vicentino di Sandrigo, 40 anni, vincitore della Milano-Sanremo 2006 – “. Sono negativo al Covid da ieri e in questi giorni mi hanno tolto quasi completamente l’ossigeno. Il mio corpo reagisce bene, i dottori mi hanno detto che non avevano mai visto polmoni da sportivo così grandi… Adesso vado a casa, continuo con gli esami e il monitoraggio”.

La storia Non sono stati giorni facili, come Pozzato ha raccontato in esclusiva alla Gazzetta dello Sport: la febbre a casa, le bombole di ossigeno, poi la saturazione di ossigeno che crolla a 83-84, l’immediato ricovero nel reparto di Pneumologia a Vicenza, la maschera per l’ossigeno giorno e notte, l’impossibilità di parlare. Pozzato si doveva vaccinare il 25 ottobre dopo le corse che aveva organizzato, ma si è sentito male il 23. “Voglio impegnarmi a essere testimonial per la vaccinazione. Lo ripeto ancora, “vaccinatevi”. Se l’avessi fatta, non sarei entrato in ospedale. L’altra sera, guardando il derby di Milano, ho apprezzato moltissimo lo striscione che i tifosi milanisti hanno dedicato a medici e infermieri in prima linea contro il Covid. Dobbiamo portare rispetto verso chi lavora tutti i giorni in ospedale: qualcuno di loro ci ha anche rimesso la vita. Non è semplice vedere la gente lavorare così per te, “bardata” nei camici, che ti segue giorno e notte. Adesso si valuteranno i miei anticorpi e non appena possibile mi vaccinerò”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *