Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Portaspazzole per motori elettrici

I motori elettrici sono generati dal movimento costante delle spazzole. I suddetti componenti sono realizzati in carbonio su avvolgimenti in rame. Le spazzole sono contenute all’interno dei
portaspazzole, che possono essere creati in maniera artigianale su misura.

Cosa sono i portaspazzole, come funzionano e dove vengono impiegati

I portaspazzole vengono realizzati in ottone o ryton. All’interno di un motore elettrico hanno il compito di guidare e mantenere in contatto con la parte rotante del motore la spazzola in carbonio.

In parole povere ne regolano il funzionamento. I portaspazzole in genere montano su motori piccoli a 220V. Tra questi possiamo trovare i motori di piccoli elettrodomestici come frullatori, robot da cucina, macchina da caffè, asciugacapelli ecc.

Questi componenti sono realizzati su disegno mediante particolari lavorazioni come torniture, fresature e elettroerosioni a filo.

Il portaspazzole per motori elettrici sono componenti minuscoli ma allo stesso tempo fondamentali per il corretto funzionamento di tutti quegli oggetti alimentati a corrente elettrica.

Le aziende specializzate ne producono di vari modelli, tutti con differenti potenze e forme, adattabili a qualsiasi tipo di motore elettrico per elettrodomestici di dimensioni ridotte.

Come visto in precedenza i materiali standard utilizzati per la creazione dei portaspazzole trici solo l’ottone e il ryton, ma esistono casi particolari in cui vengono impiegati materiali metallici o isolanti di tipo ignifugo.

Le fresature e torniture sulle parti metalliche isolanti dei componenti sono eseguite internamente.

Una volta che il cliente ha richiesto una determinata tipologia di portaspazzola, l’azienda produttrice si occuperà per intero della realizzazione del prodotto.

Aziende produttrici di portaspazzole per motori elettrici: come operano?

Le aziende produttrici di componenti per motori elettrici come i portaspazzole devono garantire al cliente prodotti di qualità elevata.

Se un motore elettrico monta un porta spazzole di pessima qualità, questo tenderà a usurarsi più in fretta a causa di malfunzionamento.

Va da sé che le grandi società venditrici di piccoli elettrodomestici non possono permettersi problemi di questo tipo che farebbero perdere credibilità al marchio.

Una valida azienda produttrice di portaspazzole dovrebbe garantire oltre alla qualità dei componenti anche delle tempistiche concrete di consegna ai propri clienti.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico della realizzazione, andrebbero utilizzati solo i materiali migliori e mai quelli di scarto, e in casi specifici l’azienda dovrebbe impiegare materiali speciali se richiesto da coloro che commissionano l’ordine.

In genere la realizzazione dei portaspazzole dovrebbe essere svolta attraverso l’uso di apparecchiature e personale interno, solo così il lavoro può essere monitorato costantemente al fine di garantire qualità e competenza.

Le tempistiche andrebbero assolutamente rispettate programmando l’esecuzione dei lavori con largo anticipo in modo da rispettare i tempi di consegna stabiliti, sia che si tratti di grandi o di piccoli volumi.

Infine i prezzi, che dovranno essere competitivi rispetto alla concorrenza.

È possibile contattare le aziende produttrici di porta spazzole per motori elettrici anche attraverso il web.

Su internet sono presenti diverse società con i propri siti ufficiali attraverso i quali è possibile mettersi in contatto con gli operatori così da poter fissare una consulenza.

Una delle imprese leader nel settore della realizzazione di componenti elettrici è SCEP, anch’essa presente sul web con il proprio sito www.scepsironi.com sul quale sono presenti tutti i contatti utili per ottenere maggiori informazioni sull’azienda, operante da più di 30 anni sul mercato.

Un marchio produttore di piccoli elettrodomestici non può far altro che rivolgersi alle aziende produttrici di portaspazzole per motori elettrici, dal momento che questi minuscoli componenti sono fondamentali per un corretto funzionamento degli oggetti alimentati a corrente.

Si consiglia di rivolgersi sempre a imprese competenti e qualificate valutandone in maniera scrupolosa l’operato attraverso recensioni e opinioni presenti su internet.

Fonte: targatocn.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *