Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Porsche Gt4 E-Performance: il motorsport elettrico ad alte prestazioni

La Gt4 E-Performance è un laboratorio tecnico per studiare e dimostrare le possibili applicazioni della propulsione elettrica nel motorsport del futuro. In questa configurazione la potenza di sistema supera i 1.000 Cv

Tommaso Marcoli

Prestazioni. Poca importa che siano rumorose oppure no. Per Porsche la ricerca delle prestazioni avviene a prescindere dalla tecnologia di propulsione. Questo è vero per i modelli di serie (si veda Taycan), lo è altrettanto per i prototipi che nel prossimo futuro andranno a cambiare i termini del motorsport. E un anticipo di ciò che potremmo vedere tra i cordoli è mostrato dal prototipo Gt4 E-Performance. Un vero e proprio laboratorio costruito sulla base della 718 Gt4 con motore a combustione e che, per questo motivo, ha richiesto ai tecnici e agli ingegneri di utilizzare molta creatività per poter integrare i motori elettrici che le donano una potenza di sistema superiore ai 1.000 Cv.

Verso Un MotorSport Elettrico

—  

Come anticipato, la Gt4 E-Performance può considerarsi come un laboratorio per collaudare i sistemi propulsivi a basse emissioni che equipaggeranno la prossima generazione di sportive elettriche. Telaio e struttura tecnica sono le stesse della Gt4 con motore a combustione ma la batteria e i motori elettrici sono in comune con la Mission R. Proprio a quest’ultima la Gt4 E-Performance si rivolge anticipando tecnologie che dovrebbero poi trovare posto sulla prima vettura da motorsport totalmente elettrica costruita da Porsche. Le prestazioni sono notevoli: l’unità di potenza supera i 1.000 Cv di potenza massima mentre la batteria a 900 Volt permette ricariche ultra-rapide (dal 5% all’80% in meno di 15 minuti). Allo stato attuale dei collaudi, il tempo sul giro della Gt4 E-performance è il medesimo di una 992-911 Gt3 Cup. 

sistema di raffreddamento innovativo

—  

Trattandosi di un prototipo, Porsche ha collaborato con diversi fornitori per sviluppare e collaudare tecnologie innovative. Il sistema di raffreddamento è stato progettato con Mobil, che ha realizzato uno speciale olio che circola direttamente all’interno dei singoli moduli della batteria, nei componenti dei motori elettrici e nelle schede elettroniche. Una soluzione innovativa ed efficiente perché permette di mantenere sempre a temperatura ottimale i componenti del veicolo assicurando quindi il massimo delle prestazioni per tutte le necessità di utilizzo o per tutta la durata della gara. L'”olio” sviluppato da Mobil ha le stesse proprietà dell’acqua (quindi ideali per raffreddare i sistemi elettronici) ma non reagisce all’elettricità evitando quindi cortocircuiti e annullando il rischio di surriscaldamento.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *