Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Polo sportivo in via Galcianese Pronta la tribuna da 500 posti


Il sopralluogo di ieri al polo sportivo di via Galcianese
Il sopralluogo di ieri al polo sportivo di via Galcianese

La tribuna da 500 posti che dovrà ospitare gli spettatori delle partite di basket e pallavolo è già pronta. L’impianto per la ginnastica ritmica inizia a delinearsi e si vede pure già la buca per gli esercizi. Vanno avanti secondo il cronoprogramma stilato da Comune e Provincia i lavori al nuovo polo sportivo di via Galcianese e via Dossetti. In corso di realizzazione ci sono due palestre, che al mattino saranno usate in ambito scolastico e il pomeriggio assegnate alle società sportive del territorio. La più grande ospiterà gli sport di squadra, fra cui pure calcio a cinque e pallamano, quella più piccola invece sarà destinata alla…

La tribuna da 500 posti che dovrà ospitare gli spettatori delle partite di basket e pallavolo è già pronta. L’impianto per la ginnastica ritmica inizia a delinearsi e si vede pure già la buca per gli esercizi. Vanno avanti secondo il cronoprogramma stilato da Comune e Provincia i lavori al nuovo polo sportivo di via Galcianese e via Dossetti. In corso di realizzazione ci sono due palestre, che al mattino saranno usate in ambito scolastico e il pomeriggio assegnate alle società sportive del territorio. La più grande ospiterà gli sport di squadra, fra cui pure calcio a cinque e pallamano, quella più piccola invece sarà destinata alla ginnastica ritmica e artistica, due discipline che finalmente avranno un impianto a loro dedicato. A unire le due strutture ci sarà un blocco centrale dove troveranno posto gli spogliatoi, i magazzini, l’infermeria, lo spazio di primo soccorso, quello per le visite mediche e la sala dedicata alla fisioterapia, oltre ai servizi accessori. A fare il punto sul cantiere è stata la commissione Lavori Pubblici del Comune, presieduta da Paola Tassi (Partito Democratico). L’investimento complessivo si aggira sui cinque milioni di euro (due milioni dati dal ministero, altrettanti messi dal Comune e uno assicurato dalla Provincia), dando vita a una superficie coperta totale di 3900 metri quadrati. La previsione è quella di completare il cantiere per il mese di settembre del 2022, giusto in tempo per la nuova stagione degli sport di squadra. “Siamo soddisfatti da più punti di vista”, commenta la presidente di commissione Tassi. “Sia sul fronte sportivo, dando una risposta alla richiesta di spazi delle società del territorio, che su quello scolastico. Finalmente il Marconi avrà una palestra, ponendo fine ai disagi che per anni hanno costretto gli studenti a prendere l’autobus per andare a fare educazione fisica”. Una volta terminati i lavori alle due palestre, in via Galcianese partirà il cantiere per trasformare tutta l’area in una sorta di campus sportivo e scolastico. Il progetto di riqualificazione messo in campo da Comune e Provincia prevede infatti nuovi viali pedonali (oggi preda della sosta selvaggia), panchine e un percorso ciclabile, lasciando all’esterno dell’area le automobili. Di fatto si va a creare un campus fra tre palestre, piscina, scuola primaria, medie e superiori. Il costo complessivo dell’intervento è di 680mila euro: 330mila finanziati dal Comune e 350mila dalla Provincia. “Un intervento che garantirà maggiore sicurezza negli spostamenti di studenti e sportivi” conclude Tassi. “E che faciliterà anche i collegamenti di mobilità sostenibile verso il polo scolastico e sportivo”.

Ricordiamo inoltre che nell’ambito del restyling del polo di via Galcianese è prevista pure la realizzazione di due parcheggi a servizio delle varie strutture. Durante la commissione Lavori Pubblici è stato fatto assieme ai tecnici dell’ufficio sport e all’assessore Luca Vannucci, il punto su tutti gli altri interventi relativi all’impiantistica sportiva. Le procedure vanno avanti per i campi in sintetico del Becheroni de La Querce e del Rossi del Coiano Santa Lucia. In aggiudicazione anche i lavori alla palestra della boxe all’impianto Ferrari di atletica.

Stefano De Biase

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *