Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Pilato e Panziera, azzurre d’oro agli Europei

Pomeriggio d’oro per le azzurre nell’ultima giornata degli Europei di nuoto a Budapest. L’Italia del nuoto supera il record delle 22 medaglie ottenute nell’ultima rassegna continentale in Scozia, quando l’Italnuoto conquistò 6 ori, 5 argento e 11 bronzi.

Simona Quadarella ha vinto l’oro nei 400 stile libero, precedendo la russa Anna Egorova e l’ungherese Boglarka Kapas. La romana completa una tripletta, visto che in questo Europeo ha conquistato il titolo anche nei 1500 sl e negli 800 sl.

Margherita Panziera si è imposta nei 200 dorso. L’atleta veneta, già argento nei 100 dorso, con il tempo di 2:06.08 ha preceduto la britannica Cassie Wild, argento, e l’ungherese Katalina Burian, bronzo.

Poco prima è arrivato l’oro di Benedetta Pilato nei 50 rana femminile. La sedicenne di Taranto è stata solo 5 centesimi più lenta del record mondiale (29″30) ottenuto ieri in semifinale. Ha preceduto la finlandese Ida Hulkko, argento, e la russa Yulia Efimova. Sesta l’altra azzurra in gara, Arianna Castiglioni.

“Sono contenta. Un po’ me l’aspettavo ma è comunque la mia prima medaglia in un Europeo – ha detto Rai Sport la pugliese, che in semifinale aveva migliorato il precedente record, 29″40, dlla statunitense Lilly King -. Non mia aspettavo di fare meno di ieri anche se soli 5 centesimi sono comunque un buon risultato. Tra due giorni torno a casa e sono davvero soddisfatta. E poi mi manca tanto il mio cane…”.

Esulta anche Alberto Razzetti per la sua medaglia d’argento nei 400 misti. L’azzurro aveva già vinto il bronzo nei 200. L’oro è andato al russo Ilya Borodin, il bronzo al britannico Max Litchfield. Quinto posto nella finale per Pier Andrea Matteazzi.

Ieri inoltre c’è stata una doppietta per l’Italia negli 800 stile libero maschili: con il tempo di 7:43.62 Gregorio Paltrinieri ha conquistato la medaglia d’argento, bronzo per l’altro azzurro, Gabriele Detti (7:46.10). L’oro è andato all’ucraino Romanchuk con il tempo di 7’42″61.

“Mentre nuotavo le ho provate tutte, ho provato a scappare ma non ce la facevo, ho messo dentro tutto quello che avevo comunque è un buon tempo e un’altra medaglia”, ha spiegato così ai microfoni di Rai Sport Paltrinieri. “Perdere non è mai bello – ha aggiunto – vado via con 5 medaglie, tre ori (nel fondo, ndr) e due argenti, sono contento. Pensavo di poter dare il meglio di me ma non pensavo di tornare con cinque medaglie”.

Un’altra medaglia l’ha conquistata Nicolò Martinenghi, bronzo nei 50 rana (26″68) vinti dal britannico Adam Peaty (26″21). Secondo posto e medaglia d’argento per il bielorusso Ilya Shymanovich (26″55).

Bronzo anche per la staffetta azzurra 4×100 stile mista (Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Federica Pellegrini e Silvia Di Pietro): il quartetto azzurro chiude con il tempo di 3:22.64. L’oro è andato alla Gran Bretagna, argento all’Olanda.

Fonte: ansa.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *