Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Pesaro, ecco la cittadella del basket: al decollo con 4 milioni

Pesaro, 24 maggio 2022 – La rinascita del basket, con la Vuelle ai playoff e l’arena di nuovo gremita, trova una coda bellissima in questa primavera che ha fatto rifiorire la passione per la palla a spicchi: è di ieri infatti, la notizia che la Federazione Italiana Pallacanestro ha scelto la nostra città, fra un ventaglio di candidate, per realizzare un centro federale sullo stile di Coverciano dove potranno tenersi raduni collegiali, allenamenti, corsi allenatori, seminari.

Lo ha annunciato il sindaco Matteo Ricci sulla sua pagina Facebook: “È ufficiale, la Fip ha scelto Pesaro per realizzare il centro federale del basket, grazie alle risorse del PNRR”. La struttura in questione è quella di via Togliatti che già da un anno viene indicata come ‘Casa Vuelle’ con un progetto a largo raggio che dovrebbe trasformare l’attuale piscina in qualcosa di molto più ampio, facendone un polo sportivo di alto livello.

Il primo cittadino spiega i dettagli: “Il bando ha un valore di 4 milioni. Ringrazio il presidente della federazione, Gianni Petrucci, per aver dato fiducia alla nostra città, visto che ogni federazione poteva scegliere soltanto un investimento. Un grandissimo risultato, che arriva a pochi giorni dai playoff e dal ritrovato entusiasmo attorno alla Carpegna Prosciutto. L’ennesimo risultato che si aggiunge alla grande mole di investimenti e progetti di Pesarochecambia”.

Come puntualizza Ricci, i quattro milioni serviranno “a terminare i lavori alla piscina di via Togliatti, area che ospiterà la cittadella del basket: palestra all’interno, bar, ristorante, museo della Vuelle, e altri due campi esternamente: uno coperto e l’altro copribile nel periodo invernale per gli allenamenti non solo della Vuelle, ma anche di tante squadre che verranno a Pesaro in raduno. Poi il centro medico e la riqualificazione di alcune zone del Campo Scuola, che diventerà un centro fondamentale anche per le preparazioni atletiche”. Il quartiere di Villa San Martino, che ha inaugurato in occasione delle Final Eight il playground dedicato alla memoria dell’arbitro Gianluca Mattioli, diventa così sempre più polo dello sport: “Nei prossimi giorni, durante la pedalata del 5 giugno – ricorda il sindaco – passeremo in bicicletta nell’area di via Togliatti per spiegare il progetto nel dettaglio”.

Esulta anche Luciano Amadori, presidente uscente del Consorzio che sostiene la Vuelle, che aveva espresso già da anni il desiderio di creare una cittadella del basket, venendo guardato da tutti come un visionario, ma la sua tenacia è stata premiata. Molti si chiedono, però, a questo punto, quali sono i tempi necessari per realizzare tutto questo: “Innanzitutto va completato l’accordo tra Casa Vuelle e Pentathlon relativamente al passaggio di consegne e alle condizioni di gestione dell’impianto sportivo da parte del nuovo gestore – puntualizza Franco Arceci, che ha seguito la vicenda per il Comune, ed è anche il nuovo presidente del Consorzio che sostiene la Vuelle -. Dopo di che, andrà valutato per quali lavori relativi al completamento della struttura e al polo del basket intorno alla struttura, andranno utilizzati i 4 milioni di finanziamento del ministero”. Insomma, bisogna tirarsi su le maniche, il lavoro è appena cominciato.

 

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *