Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Perugia, trovato morto in un fosso: chi era Samuele. La madre: “Aiutatemi a capire”


I rilievi sul luogo della tragedia. A destra il giovane
I rilievi sul luogo della tragedia. A destra il giovane

Perugia, 28 aprile 2021 – A trovarlo è stato, intorno alle 9 del mattino, un uomo che stava facendo jogging. Ha visto una macchina, poi in un fosso ha scorto il corpo. Di una persona all’apparenza giovane. Quel corpo, senza vestiti indosso, era di Samuele De Paoli, 22 anni, dipendente di una stazione di servizio e calciatore. Era originario di Bastia Umbra.

Il cadavere era vicino a una strada di campagna a Sant’Andrea delle Fratte, frazione di Perugia. Sotto choc la città per una morte che al momento non ha una spiegazione. Le indagini della polizia sono partite subito. Una volta scattato l’allarme, i medici non hanno potuto che constatare la morte di Samuele. Si indaga in tutte le direzioni e si batte anche la pista dell’omicidio. Anche se sul corpo di Samuele non sono stati rilevati segni di violenza. 

Sarà quindi l’autopsia a chiarire le cause del decesso. Sul cadavere gli investigatori hanno riscontrato alcune escoriazioni che però non è ancora chiaro a cosa possano essere riconducibili (tra le ipotesi una caduta accidentale o una colluttazione). Nel corso della giornata la squadra mobile della questura ha sentito alcuni familiari del giovane per ricostruire esattamente cosa sia successo. Le indagini sono coordinate dal pm Giuseppe Petrazzini. Il corpo era accanto a una Panda rossa, di proprietà della madre del giovane. 




E proprio la mamma di Samuele De Paoli lancia un disperato appello sui social network: “Sì, quello era il mio Samuele. Aiutatemi a capire”, ha scritto su Facebook. Sì, perché la morte del giovane è un mistero. Elettricista, giocava a calcio nel Bastia Umbra. Un ragazzo normale, una vita come quella di tanti suoi coetanei. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *