Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Per 80 km in e-bike sulle Dolomiti con Wild E-Side Bosch E-Powered 2022

Pedalate ad alta quota nel cuore di Madonna di Campiglio e una notte passata in tenda ai piedi dei monti dopo una serata di musica e buon cibo. Questo è stato il Wild E-Side. Un’avventura alla portata di tutti grazie ai motori Bosch che rendono queste biciclette fruibili anche da chi è meno allenato

Andrea Brambilla

Non è stato il solito weekend di ozio e relax, bensì una vera e propria esperienza da raccontare ad amici e partenti. Percorsi e sentieri da mozzare il fiato resi facili anche per i meno esperti dalle moderne E-bike motorizzate Bosch. Quelle che una volta chiamavamo semplicemente “biciclette” oggi sono diventate degli oggetti super tecnologici capaci di far divertire anche chi non è particolarmente sportivo. Un mercato in grande spolvero, considerata la transizione energetica del mondo automotive e i costi di gestione più elevati di auto e moto. Le E-Bike sono sempre più utilizzate nelle grandi città come Milano, dove si nota un numero in continuo aumento di piste ciclabili. La pedalata assistita e la possibilità di ricaricare comodamente la batteria tramite la presa di casa, hanno permesso di lasciare l’auto nel box a molti automobilisti che prima trascorrevano troppo tempo imbottigliati nel traffico.

l’evento

—  

In cosa consiste il Wild E-Side Bosch E-powered? Si prende la magia che regalano le Dolomiti del Brenta, si aggiunge un gruppo di appassionati delle pedalate e si mescola il tutto con una due giorni di musica e buon cibo. Questo è il Wild-E-Side. Non parliamo di una gara, l’obbiettivo è solo quello di divertirsi assieme a guide cicloturistiche. Esperti che hanno fatto conoscere ai partecipanti le bellezze che madre natura ci ha regalato. Inoltre avere un apri pista è sinonimo di sicurezza e divertimento. Alla partenza del primo giorno gli iscritti sono stati suddivisi in base alla scelta del gruppo di appartenenza. Per i più esperti, e per tutti coloro che hanno una sufficiente esperienza con le E-Bike, era previsto il percorso E-xtreme dove si pedalava per 77 chilometri con 1.858 metri di dislivello il primo giorno e 1.663 metri il secondo giorno. Strade sterrate, single track e malghe immersi nella cornice delle Dolomiti del Brenta e dell’Adamello Presanella era il menù studiato per chi voleva mettere alla prova sia il corpo che il mezzo meccanico. Per i più “tranquilli” era invece previsto il percorso E-xplore che consisteva in circa 80 chilometri totali e 1.834 metri di dislivello il primo giorno, con 1.536 metri il secondo giorno. Un itinerario che attraversava boschi di abeti e faggi, laghetti alpini e cascate naturali che offriva lo spettacolo della natura incontaminata delle Dolomiti del Brenta. La ciliegina sulla torta è stata la notte trascorsa in tenda nel campo base allestito dall’organizzazione. Una serata passata tutti insieme ,in compagnia di musica e buon cibo avvolti in una cornice bucolica. Aver raggiunto la vetta in sella ad una e-bike e godersi al 100% la natura incontaminata nel silenzio assoluto è stata un’emozione unica e molto appagante per l’anima e per il corpo.

La E-Bike

—  

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio la E-Bike che ha reso possibile l’impresa di percorrere oltre 80 km quasi tutti in offroad, compresi di ripide salite e passaggi impegnativi. Un’impresa vera e propria perché chi ha affrontato questa sfida non saliva su una bicicletta dai tempi del liceo mostrando un fisico più da aperitivo che da atleta. L’E-Bike è uno dei mezzi di trasporto più sostenibili in commercio e con tutta probabilità giocherà un ruolo da protagonista nella mobilità del futuro. Non si tratta di una bicicletta a cui non servono i muscoli delle gambe per muoversi. La pedalata è assistita e questo aiuta a minimizzare lo sforzo fisico. C’è un piccolo motore integrato con le pedivelle, o collocato nel mozzo anteriore o posteriore, che viene alimentato da una batteria ricaricabile. Da oltre 10 anni Bosch offre questo tipo di sistema di propulsione, la nuova generazione dei sistemi Bosch per E-Bike sono oggi connessi e aggiornati over-the-air. Inoltre, grazie alla nuova applicazione per smartphone E-Bike Flow, si può godere di un’esperienza di guida unica, sia che si tratti di eMountain bike, eTrekking, eCity o eCargo Bike. Si chiama Performance Line CX il sistema propulsivo studiato da Bosch che vanta una coppia massima di 85 Nm. Un motore ad alte prestazioni che consente un’accelerazione potente a frequenze di pedalata basse, per esempio dopo un tornante. L’aspetto più interessante di questo propulsore è la sua elasticità e la capacità di dare potenza anche sulle salite più ripide. Avendo sfruttato in lungo e in largo l’assistenza massima alla pedalata, non possiamo che promuovere la durata della batteria che assicura un’autonomia ideale sia per il classico giro della domenica che per le gite più lunghe. Il Wild E-Side Bosch E-Powered è stata l’occasione per vivere una vera esperienza eco-sostenibile in cui uomo e macchina si prendono cura del nostro pianeta senza maltrattarlo.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *