Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Pavia, morto improvvisamente il manager Luca Panerai, 47 anni, imprenditore del gruppo Class

di  Eleonora Lanzetti

Un malore improvviso nella sua tenuta Castellare Equestrian Club. Era figlio di Paolo Panerai, presidente Class editore, e discendente della nota famiglia di produttori di orologi di lusso

Il manager Luca Panerai, 47 anni, molto noto del mondo della finanza, è stato trovato morto all’alba di mercoledì nella sua cascina a Zerbolò (Pavia). All’arrivo del domestico nella stanza, il noto manager del gruppo Class, di origini milanesi, era già in fin di vita. La chiamata con la richiesta di soccorso al 118 dalla tenuta di Panerai era partita nella notte tra martedì e mercoledì 9 novembre, ormai troppo tardi per poterlo salvare. 

Il manager, figlio di Paolo Panerai, presidente del gruppo Class editore, e discendente della nota famiglia di produttori di orologi di lusso, ha accusato un malore cardiaco che non gli ha lasciato scampo. I sanitari hanno tentato di rianimarlo a lungo, ma non c’è stato nulla da fare. 

Il manager abitava nella tenuta Castellare Equestrian Club alla cascina Secondina, dove nel 2014 si è svolto il talent-show «Horse Academy», nato proprio da una sua idea: era anche fondatore e amministratore delegato di «Horse Tv», una televisione dedicata agli appassionati del mondo equestre. Nella tenuta sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Vigevano per i rilievi. Pochi dubbi sulle cause del decesso. L’autorità giudiziaria ha concesso il nulla osta per la restituzione della salma alla famiglia per la celebrazione dei funerali.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

09 novembre 2022 ( modifica il 09 novembre 2022 | 20:24)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *