Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Paolo Simoncelli, Mauro Sanchini e Carlo Pernat nelle Marche, tra Motori e Tartufo

ROMA – Il borgo di Sant’Angelo in Vado (PU) come il paddock di un Gran Premio. Questo sembrerà il piccolo paese dell’entroterra pesarese – terra di motociclisti e appassionati di due ruote – nel corso del prossimo fine settimana. L’occasione è quella della 58° edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche e del 43° Motoraduno Internazionale del Tartufo. Tartufo e motori, passioni e sapori, storie e territorio si incontreranno e troveranno come narratori d’eccezione grandi nomi del motociclismo italiano legati alla zona di Pesaro e Urbino e alla Romagna.

Il Pesarese è anche la terra di Valentino Rossi che, proprio fra una settimana, nel vicino circuito di Misano intitolato a Marco Simoncelli, correrà il suo ultimo Gran Premio in Italia. La tradizione delle due ruote incontra quindi la tradizione del tartufo in occasione del secondo weekend della Mostra del Tartufo Bianco Pregiato di Sant’Angelo in Vado con la premiazione di grandissimi nomi del mondo del motociclismo: Paolo Simoncelli, padre del “Sic” e team manager della Sic58 Squadra Corse, Mauro Sanchini, voce di Sky Sport per la MotoGP, Carlo Pernat, agente di moltissimi piloti e storico uomo di paddock, Giovanni Copioli, presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Matteo Ferrari, pilota vincitore del primo mondiale MotoE nel 2019, e Raffaele Brugnettini, Ceo di Green Power System, main sponsor del team di Moto 3 Cip Green Power.

Questi sei protagonisti delle due ruote interverranno nel corso della Mostra, in un contesto a loro familiare in cui i motori sono di casa, così come il tartufo pregiato: due eccellenze, in pista e in cucina, che sanno ben raccontare la storia di un territorio. Se il legame tra tartufo e motori è così forte da anni a Sant’Angelo in Vado, il merito è tutto del Motoclub Tonino Benelli della città, che da 43 edizioni organizza il Motoraduno Internazionale del Tartufo che richiama nel borgo migliaia di centauri e che si svolgerà proprio nel corso dello stesso fine settimana. Giorni imperdibili per i numerosi motociclisti che stanno arrivando da tutta Europa: ce ne sono alcuni che dal 1978 non si perdono un’edizione e chi, dopo tante partecipazioni, ha comprato addirittura casa a Sant’Angelo in Vado. Da domani sera, quindi, i rombi dei motori andranno di pari passo con l’aroma del tartufo per una tre giorni da tutto esaurito a Sant’Angelo in Vado, all’insegna di passioni, tradizioni e storie da raccontare tra motori e tartufo. E se la narrazione è stata affidata a nomi come Simoncelli, Sanchini o Pernat, adrenalina ed emozione sono assicurate.

Fonte: corrieredellosport.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *