Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Palazzo dello sport dedicato ai fratelli Piccolo

Il Palazzetto dello Sport di Caserta verrà dedicato ai fratelli Santino e Romano Piccolo, pionieri del basket e dello sport nel capoluogo, in occasione di una significativa cerimonia, organizzata dalla Provincia, che è proprietaria dell’impianto, e dal Coni, d’intesa con l’Agis, l’Agenzia di gestione degli impianti sportivi dell’Ente.

L’evento si svolgerà lunedì 5 dicembre alle ore 17 con lo scoprimento della targa celebrativa all’esterno del Palazzetto dello Sport di viale Medaglie d’Oro e la prosecuzione all’interno dell’impianto con la tradizionale consegna delle onorificenze attribuite dal Coni centrale per il 2020 a dirigenti, tecnici, atleti e società sportive meritevoli, cui si aggiungeranno, come al solito, attestati del Coni Caserta e di organismi benemeriti ai protagonisti dell’anno in corso, appunto il 2022.

“La Provincia di Caserta – rileva il Presidente Giorgio Magliocca – ha immediatamente accolto la proposta di intitolare il Palazzetto dello Sport a due pionieri del basket e dello sport come i fratelli Santino e Romano Piccolo. Gli impianti sportivi vivono grazie all’impegno degli animatori ed è giusto ricordarli quando non ci sono più dedicando loro le strutture dove tanti giovani sono stati, grazie alla loro dedizione, avviati alla pratica sportiva, e tanti cittadini hanno apprezzato e si sono entusiasmati per i risultati conseguiti dalle squadre da loro guidate”. “Tra l’altro – prosegue – la Provincia ha approvato la progettazione definitiva per lavori di manutenzione straordinaria del Palazzetto dello Sport in Viale Medaglie d’Oro, di proprietà dell’Ente, per un importo complessivo pari a 1.479.762 euro. Il progetto prevede interventi di miglioramento dal punto di vista della sicurezza e della fruibilità del Palazzetto da parte dei cittadini casertani e sarà presentato al bando pubblicato dalla Regione Campania – Arus (Agenzia Regionale Universiadi per lo Sport), per l’ammissione al finanziamento”.

“In qualità di responsabile dell’Agenzia costituita dalla Provincia per gestire gli impianti sportivi di proprietà dell’Ente – aggiunge Giuseppe Guida presidente dell’Agis – ho portato avanti con convinzione, adottando l’apposita delibera, l’ipotesi di dedicare il Palazzetto dello Sport di Caserta ai fratelli Santino e Romano Piccolo. Hanno creato i presupposti oltre cinquanta anni fa perché l’impianto fosse realizzato nel capoluogo e hanno contribuito nel tempo a riempirlo di attività agonistiche e sociali a tutto vantaggio della immagine di Caserta sportiva e non solo”. 

“Dopo la scomparsa di due storici protagonisti dello sport casertano avvenuta negli anni scorsi – sottolinea Michele De Simone Delegato Coni Caserta – interpretando le aspettative del mondo dello sport, soprattutto del basket, inoltrammo alla Provincia ed all’Agis la proposta di dedicare l’impianto a due storici animatori nel ruolo di atleti praticanti nel calcio e nel basket, di allenatori nelle stesse discipline, di dirigenti a livello societario e federale, in una parola cittadini attivi. Abbiamo voluto far coincidere la celebrazione con il tradizionale evento annuale di consegna delle onorificenze Coni ai benemeriti dello sport provinciale”.

E saranno un centinaio tra dirigenti, tecnici ed atleti a sfilare in passerella sul parquet del Palazzetto dello Sport, tra cui numerosi campioni italiani, europei e mondiali a conclusione di una intensa stagione agonistica, per la consegna delle Stelle al Merito Sportivo, delle Medaglie al Valore Atletico e delle Palme al Merito Tecnico, assegnate per il 2020 dalla Commissione Centrale del Coni per le onorificenze sportive.

Tra gli insigniti i dirigenti Giuseppe Frattolillo (danza), Nicola Scaringi (Asi), Gioia Baldini (karate), Giovanni Pilla (calcio), Antonio Sasso (Csi), Salvatore Tartaglione (pugilato); i tecnici Antonio Andreozzi (atletica), Giuseppe Corbo (pugilato), Domenico Doria (karate), Andrea Sabino (nuoto), Umberto Capasso (nuoto); le società Medaglia d’Oro Marcianise (pugilato) e Pugilistica Matesina; gli atleti Paolo Di Lernia (pugilato) e Salvatore Varone (armi sportive). A questi si aggiungeranno i riconoscimenti assegnati dal Coni Caserta per i risultati conseguiti nel 2022 da campioni italiani assoluti, e a livello mondiale ed europeo dagli atleti saliti sul podio. 

In programma anche la tradizionale distribuzione a dirigenti, tecnici, atleti e amici dello sport di premi intitolati agli ex presidenti del Coni di Caserta Donato Messore, Egidio Amato e Michele Accinni, e di quelli messi a disposizione dal Panathlon Club, dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport, dall’Unione Stampa Sportiva Italiana. Verranno consegnati anche i premi alla “Famiglia Sportiva”, agli “Amici dello Sport” e, novità per questa edizione, alla “Leggenda dello Sport”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *