Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Padre Ferri e il dottor De Amicis motori dell’iniziativa contro il virus

Articolo riservato agli abbonati

9 Aprile 2021
(Lettura 2 minuti)

A ricevere gli ospiti nel giorno di inaugurazione del nuovo centro vaccinale di Latina non poteva che essere padre Giovanni Ferri, il parroco cappuccino di San Francesco, che da quando si è diffusa la notizia che la sua parrocchia avrebbe accolto il servizio sanitario è stato sommerso di richieste di informazioni sul farmaco. Ieri mattina ci ha scherzato su chiedendo ai rappresentanti della Asl se gli avessero fornito un vademecum: «I parrocchiani mi chiedono se con il colesterolo alto possono fare l’AstraZeneca e non so cosa rispondere». Presente accanto a padre Giovanni il promotore di questa iniziativa, il dottor Enzo De Amicis, presidente dell’associazione Valore Salute che ha allestito numerosi spettacoli ed eventi culturali nel teatro prima che la pandemia cambiasse le regole dell’aggregazione.
«Oggi il teatro si è riconvertito ha commentato – è come se ci avesse detto: vi do una mano a vaccinare, sbrigatevi a farlo, perché la mia destinazione è ospitare gli spettacoli e quindi prima facciamo e prima ritorno al mio compito. E’ già pronta una scaletta per la riapertura del teatro che speriamo possa avvenire nel più breve tempo possibile». Il dottor De Amicis, che è un medico di medicina generale con una grande passione per l’arte e per la cultura, sta già pensando al futuro, ad organizzare un master di magia per la prossima stagione teatrale al San Francesco, di fatto lui è già impegnato a far sparire il virus con il suo camice bianco che gli consente di vaccinare i suoi pazienti con le fiale AstraZeneca e Pfizer.
R.Cam.
© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: ilmessaggero.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *