Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Otto milioni di euro in contanti nascosti in giardino a Brescia: chi è la coppia del tesoro creato con le fatt

Sulla montagna di soldi trovata sepolta sotto terra nei terreni della Franciacorta non hanno ancora detto nulla. «Appena vedo il verbale capisco quanti sono» dice l’avvocato Lorenzo Cinquepalmi, legale della coppia bresciana ritenuta al vertice di un gruppo capace di generare fatture false per oltre mezzo miliardo di euro ed evadere il Fisco per 93 milioni di euro. La Guardia di Finanza ne ha trovati otto nascosti in secchi, dentro a pozzetti, sotto metri di terra del giardino di proprietà di Giuliano Rossini, 47 anni, e della moglie Silvia Fornari, 40, coppia nella vita e nel malaffare. Dopo pochi giorni di latitanza all’estero – in seguito all’ordinanza di custodia cautelare emessa una settimana fa dal gip per loro e altre 20 persone sulle 77 indagate – hanno deciso di costituirsi presentandosi direttamente in carcere. Lei a Verziano, penitenziario femminile bresciano, e lui a Cremona, molto meglio rispetto al sovraffollato Canton Mombello di Brescia. E oggi, come già avevano anticipato al loro legale, hanno iniziato a confessare durante l’interrogatorio di convalida dell’arresto. «Hanno ammesso le contestazioni della Procura, ma vista la complessità dell’indagine si sono riservati di parlare con il pubblico ministero non appena avrà intenzione di ascoltarli», ha confermato il loro difensore. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *