Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Openjobmetis-Fortitudo per cuori forti: in palio una gran fetta di salvezza

basket tortona openjobmetis

Sprecati i match-ball salvezza nei tre precedenti appuntamenti a Masnago (con Pesaro, Treviso e Trieste), la Openjobmetis è costretta a giocarsi una delle ultime carte per raggiungere la tranquillità anticipata e, allo stesso tempo, mettere nei guai una rivale storica come la Fortitudo Bologna. Ma l’assunto, purtroppo, vale anche a parti invertite.

Domenica 24 aprile ci saranno almeno 4000 tifosi all’Enerxenia Arena, tutti pronti a un pomeriggio (si parte alle 17,30) per cuori forti. La classifica dice Varese 22 punti, Kigili 18, ma la storia delle ultime settimane è preoccupante: dopo il successo di Brindisi la Openjobmetis si è impantanata (tre sconfitte consecutive) e ha anche dovuto affrontare l’esonero shock di Johan Roijakkers. La Fortitudo, al contrario, ha rinsaldato i ranghi e trovato vittorie importanti (l’ultima, nettissima, il Sabato Santo contro Trento) che hanno riacceso le speranze di permanenza dell’Aquila in Serie A. Detto questo, con un successo di Ferrero e soci, la salvezza della OJM diventerebbe matematica.

Proprio la vittoria sulla Dolomiti è però costata cara ai biancoblu, che hanno perso per infortunio un uomo chiave come James Feldeine, out per il resto della stagione. Anche gli uomini di coach Martino hanno, quindi, il proprio shock da elaborare ma in precedenza hanno già saputo fare a meno di altri elementi cardine (anche di Aradori) e devono essere affrontati da una Openjobmetis al massimo della forza e della concentrazione. L’esperienza dell’azzurro e del tedesco Benzing (decisivo all’andata), la freschezza di Procida e un roster comunque piuttosto profondo sono tra i punti di forza dei bolognesi.


Alberto Seravalli, ora ufficialmente capo allenatore (stagione pazzesca anche per lui: è partito da “terzo in grado” e si è ritrovato la responsabilità della squadra dopo la cacciata di due tecnici “titolari”), ha disegnato una settimana il più normale possibile in vista dello scontro-salvezza. Pasqua e Pasquetta di riposo, squadra al lavoro da martedì con sedute intense ma – dicono da Masnago – di durata inferiore alle “maratone all’olandese” che erano divenute la regola nei tre mesi precedenti. Necessario, in questo momento, ridare tonicità ai muscoli e fiato ai polmoni ma anche saldezza mentale dopo l’ennesima rivoluzione che i giocatori devono gestire anche dentro lo spogliatoio. Nessun problema consistente, invece, a livello di infermeria.

Al palazzetto ci sarà un buon pieno di tifosi: non si parla di tutto esaurito ma le previsioni sono di andare oltre quota 4.000 (al sabato pomeriggio il dato era inferiore ma i biglietti saranno in vendita durante tutta la giornata di domenica) per ricreare una cornice simile a quella vista con Treviso. La Fortitudo, a livello di seguito, non è ovviamente un’avversaria come tante: alla trasferta non è stata assegnata nessuna limitazione (un po’ a sorpresa) e così la Fossa dei Leoni occuperà tutti i posti della “gabbia” destinata agli ospiti. Presenti anche altri tifosi sparsi, ma in numero – pare – contenuto. L’augurio è che non si trascenda: qualche precedente (su tutti quello dei playoff 1994) mette qualche apprensione ma è anche vero che i tempi sono cambiati, nel frattempo. Per precauzione intanto, è stato chiuso l’accesso al parterre sud.

DIRETTAVN

La partita di Masnago sarà raccontata, azione dopo azione, dal liveblog di VareseNews che ha da poco cambiato pelle. Sarà sempre possibile commentare il match, o usando l’hashtag #direttavn su Twitter oppure – questa è la novità – utilizzando la chat che affianca il live stesso (non servono registrazioni).
La diretta è offerta da Confident e da Nicora Azzate ed è già disponibile con notizie, statistiche, curiosità e con il sondaggio-pronostico pre-partita. Per accedere al live è sufficiente CLICCARE QUI.

A Masnago arriva la Fortitudo, Seravalli sprona Varese: “Vogliamo ritrovare la vittoria”

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *