Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Omicidio Antonio Cianfrone, ergastolo a Spagnulo e 16 anni alla moglie. Il mistero del movente

La condanna in primo grado per la coppia che assassinò l’ex vice comandante della caserma dei carabinieri di Monsampolo, che fu freddato la mattina del 3 giungo 2020 mentre faceva jogging. Ricorso in appello: «Siamo innocenti»

La Corte d’Assise di Macerata ha condannato all’ergastolo Giuseppe Spagnulo e a 16 anni di carcere la moglie Francesca Angiulli. I coniugi erano accusati in concorso di omicidio premeditato (e porto abusivo di arma) nell’assassinio di Antonio Cianfrone, ex vice comandante della caserma dei carabinieri di Monsampolo, avvenuto il 3 giugno 2020 a Spinetoli (Ascoli Piceno). Il procuratore di Ascoli Umberto Monti aveva chiesto l’ergastolo per entrambi ma la Corte ha riconosciuto alla donna l’attenuante della minima partecipazione. Gli imputati continuano a professarsi innocenti e attraverso i legali hanno annunciato ricorso in appello.

Insospettabili

Una coppia insospettabile per un reato così grave. Giuseppe Spagnulo, 56 anni, è un operaio comunale addetto al taglio dell’erba, con qualche precedente per reati contro il patrimonio. Francesca Angiulli, 52 anni è casalinga. Quella mattina del 3 giugno, l’ex carabiniere Antonio Cianfrone, 51 anni, fu freddato mentre faceva jogging lungo la pista ciclo-pedonale che costeggia il fiume Tronto, a Pagliare del Tronto. Un colpo in faccia e tre alla schiena, mentre si voltava per tentare di scappare. A incastrare i coniugi, situandoli nel luogo del delitto in orario compatibile, un mix di elementi: le telecamere, che li hanno ripresi mentre fuggivano a bordo di una moto; i tabulati telefonici; le testimonianze di altri podisti e frequentatori dell’area verde che si trovavano nei paraggi. Cianfrone era stato sospeso dall’Arma anni fa, in seguito a un’inchiesta che lo vedeva coinvolto per concussione. Dal giorno dell’arresto non è mai rientrato in servizio. Era originario di Chieti.

23 giugno 2022 (modifica il 23 giugno 2022 | 19:22)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *