Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Omicidio a Sesto San Giovanni, figlio 19enne uccide il padre e chiama i carabinieri

di Cesare Giuzzi

Il delitto nella mattinata di domenica 12 giugno in via Saint Denis 9 a Sesto San Giovanni (hinterland di Milano): il cadavere fatto a pezzi del 57enne era in camera da letto, il ragazzo in cura per problemi psichiatrici trovato sotto choc dai carabinieri

La telefonata è arrivata alla centrale del 112 attorno alle 9 di domenica mattina 12 giugno: «Correte, ho ucciso mio padre». Omicidio a Sesto San Giovanni, hinterland est di Milano. Il figlio di 19 anni, G. L., italiano, ha ammazzato il padre di 57 anni, A. L., e ha chiamato i militari per confessare il delitto nella casa di famiglia via Saint Denis 9, di fronte all’ospedale dell’ex Stalingrado d’Italia, città che proprio oggi va al voto per eleggere il sindaco. I carabinieri della Compagnia di Sesto, arrivati in via Saint Denis, hanno trovato il ragazzo in stato di choc. Il cadavere straziato era in camera da letto: dopo aver ucciso il padre, il figlio l’ha fatto a pezzi. Sul posto ci sono i militari della Sis-Sezione investigazioni scientifiche del Nucleo di Milano, che stanno effettuando i rilievi con il medico legale.

Il delitto nelle ultime 24 ore

Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri del Nucleo investigativo di Milano e della compagnia di Sesto San Giovanni, il figlio G. L. ha ucciso il padre A. C. L. probabilmente nelle ultime 24 ore. Poi ne ha sezionato il corpo in più parti. Infine nella mattinata di domenica ha chiamato i carabinieri dicendo di aver ammazzato il genitore.

Il giovane in cura per problemi psichiatrici

Il 19enne risulta essere in cura da anni, fin da bambino, per problemi psichiatrici gravi. L’ultimo accesso al Cps di Sesto risulta la scorsa primavera. La vittima lavorava come bancario e viveva insieme al figlio, mentre la madre, di origini ecuadoriane, risulta residente in Alto Adige. Sono in corso i rilievi per comprendere le ragioni e le modalità del delitto. Il ragazzo, reo confesso davanti agli inquirenti, è stato descritto come calmo e collaborativo nelle prime fasi del sopralluogo. Ora è in attesa dell’interrogatorio davanti al pm Carlo Cinque della procura di Monza.

Articolo in aggiornamento…

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta
cliccare qui.

12 giugno 2022 (modifica il 12 giugno 2022 | 11:23)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *