Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ok, entro il 2030 vivremo e lavoreremo sulla Luna

Si chiama Orion Multi-Purpose Crew Vehicle, per gli amici Orion, ed è il veicolo spaziale riutilizzabile, costruito dalla NASA, che sarà usato durante le missioni Artemis. Lunedì 21 novembre ha compiuto il suo primo passaggio ravvicinato verso la Luna, arrivando a soli 130 chilometri dal satellite.

Questa manovra è la prima di una serie di lanci che entro pochi anni riporteranno uomini e donne tra i crateri argentei del corpo celeste.

This content is imported from Twitter. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

“Invieremo persone in superficie e vivranno su quella superficie e faranno scienza”, ha detto Howard Hu, che guida il programma di veicoli spaziali lunari Orion per la NASA.

Orion questa volta è senza equipaggio, poiché mira a testare la sua capacità di portare una capsula sulla Luna e a tornare. Ma la prossima volta dovrebbe portare con sé gli astronauti.

“È il primo passo che stiamo compiendo verso l’esplorazione dello spazio profondo a lungo termine, non solo per gli Stati Uniti ma per il mondo”, ha detto Hu.

Il piano della NASA prevede che entro il 2030 avremo costruito insediamenti umani, basi scientifiche e strutture per attività minerarie. Una nuova era dell’esplorazione spaziale è iniziata.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *