Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Octavia Wagon: la campionessa d’Europa diventa grande

Da anni la station wagon più venduta in Europa, la Skoda Octavia è giunta alla quarta generazione. Aggiornata nel design, nei contenuti e nell’offerta delle motorizzazioni, mantiene il suo connotato distintivo: l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Caratteristica alla base del successo della wagon (o Combi, come la definisce il costruttore).

Questa quarta serie esibisce linee ancora più discrete e eleganti. Un linguaggio stilistico che, dicono in Skoda, accompagnerà tutte le prossime novità del marchio ceco. Più lunga della precedente versione (ora è poco meno di 4 metri e 70 cm), è più spaziosa e accogliente con un bagagliaio dalla capienza minima di 640 litri, valore che la pone ai vertici della categoria. Negli interni dominano la scena la plancia digitale con i grandi schermi touch, il sistema di infotainment e il nuovo volante con 14 funzionalità integrate. Tra le novità l’head-up display (optional), che proietta sul parabrezza di fronte al guidatore le principali informazioni di guida, e il climatizzatore a tre zone Climatronic. Nella dotazione anche numerosi Adas, i sistemi di sicurezza: regolatore di velocità automatico, frenata di emergenza, riconoscimento segnaletica stradale e altro ancora. Fino a nove gli airbag, tra cui quello per le ginocchia del conducente e quelli laterali posteriori.

Quanto ai motori, oltre alle consuete proposte a benzina (la più potente, la RS, arriva a 245 cavalli), diesel e a metano, nella gamma della nuova Octavia entro l’anno arriveranno le versioni mild hybrid (ibrido leggero) e ibrida plug-in (ricaricabile, con un’autonomia dichiarata in modalità elettrica di 60 km) da 204 CV.

Il test della nuova Octavia Wagon si è svolto sulle strade che orlano le suggestive colline della provincia di Verona in un crescendo di curve, deliziose vallate e bellissimi vigneti. La versione provata sarà, verosimilmente, tra le più richieste a dispetto del periodo difficile che stanno attraversando i motori a gasolio: la 2 litri turbodiesel nella configurazione da 150 Cv in abbinamento al cambio automatico DSG a sette rapporti. Forte di una coppia di 360 Nm, ha un’erogazione «mielosa» e molto lineare.

Abituarsi alla guida di questa Octavia è facile: sterzo, freni, sospensioni lavorano in modo ottimale trasportando in relax pilota e passeggeri. Bastano pochi chilometri per apprezzare un confort che ti aspetteresti da auto di categoria superiore. Il tutto condito da un livello qualitativo elevato, grazie a finiture e assemblaggi senza sbavature. Il listino delle turbodiesel parte dai 29.250 euro della versione da 115 Cv, si sale a 32.250 per la 150 Cv.

La scheda della Skoda Octavia Wagon 2.0 TDI (150 Cv)
Dimensioni: lunghezza 469 cm, larghezza 183, altezza 147, passo 268
Capacità bagagliaio: 600/1.555 litri
Motore
: Diesel, quattro cilindri in linea, 1968 cc, turbo, 150 Cv, coppia massima 340 Nm
Cambio: automatico DSG a sette rapporti
Emissioni CO2: 112 grammi/km
Prestazioni: velocità massima 217 km/h; accelerazione 0-100 km/h 8,7 secondi; consumo medio 4,3 litri/100 km

30 luglio 2020 (modifica il 30 luglio 2020 | 13:22)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: motori.corriere.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *