Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Obbligo seggiolino auto: fino a quando? Rischi, sanzioni e multe

Fino a quando è obbligatorio utilizzare il seggiolino per il trasporto di bambini in auto? Esistono delle suddivisioni per tipologia dei dispositivi di ritenuta in base al peso e all’età del bambino? Cosa dice la legge? E quali sono le sanzioni a carico di chi non trasporta bambini in auto sistemandoli sul seggiolino? Ecco una serie di questioni della massima importanza e che interessano milioni di automobilisti.

In effetti, il trasporto di bambini in auto è da tempo disciplinato dalla legge, che ne fissa obblighi e modalità: si tratta, come e è facile comprendere, di un argomento fondamentale per la sicurezza dei passeggeri, tanto che chi viola le norme del Codice della Strada in materia rischia pesanti sanzioni.

In questa guida facciamo chiarezza sui limiti massimi di età e di peso del bambino per l’impiego del seggiolino, dell’adattatore (o rialzo) e del dispositivo di allarme anti-abbandono, quali tipi di sistemi di ritenuta per bambini in auto omologati esistono, come devono essere utilizzati e le multe (con sanzioni amministrative) a carico dei trasgressori.

Età per il seggiolino auto: quando è obbligatorio?

Di seguito l’elenco riassuntivo delle varie tipologie di seggiolini auto per bambini, suddivise per Gruppi che si riferiscono alle fasce di età e di peso trasportabili.

È fondamentale tenere innanzitutto presente il corretto posizionamento del seggiolino in auto:

  • Fino a 15 mesi di età del bambino, il dispositivo di ritenuta deve essere collocato in senso contrario alla direzione di marcia (ai sensi del Regolamento UN/ECE R129);
  • Per i bambini fino a 125 cm di altezza, è obbligatorio utilizzare uno schienale specifico (secondo quanto dispone la normativa R44/04);
  • Nei restanti casi, il seggiolino va fissato nel senso di marcia della vettura, sul sedile del passeggero anteriore o sui sedili posteriori a seconda del Gruppo di appartenenza del seggiolino stesso;
  • Le vetture di recente produzione sono provviste del sistema di ancoraggio Isofix: un dispositivo di fissaggio standard, che permette di ancorare il seggiolino al sedile senza che sia necessario impiegare la cintura di sicurezza.

Gruppo 0: per bambini di peso inferiore a 10 kg

Il dispositivo di sicurezza per bambini di Gruppo 0, la cosiddetta “navicella”, è obbligatoria per il trasporto di bambini di peso inferiore a 10 kg. Se il sistema è omologato, deve essere collocato sul sedile posteriore in senso trasversale.

Gruppo 0+: per bambini di peso inferiore a 13 kg

Il seggiolino “ovetto” può essere utilizzato in alternativa alla “navicella” (Gruppo 0) nel caso che si trasportano bambini di peso inferiore a 13 kg. L’”ovetto” 0+ deve essere collocato sui sedili posteriori in senso contrario a quello di marcia. Se fissato sul sedile passeggero anteriore, c’è l’obbligo di disattivare l’airbag passeggero (se questo sistema è presente).

Gruppo 1: per bambini tra 9 e 18 kg

Il seggiolino Gruppo 1, adatto al trasporto di bambini che pesano fra 9 e 18 kg, va collocato sui sedili posteriori, e rivolto verso il senso di marcia della vettura.

Gruppo 2: per bambini tra 15 e 25 kg

Il dispositivo di ritenuta di Gruppo 2 riguarda un seggiolino provvisto di adattatore con braccioli, schienale e imbragatura: serve al trasporto in auto di per che pesano fra 15 e 25 kg. L’alloggiamento del seggiolino Gruppo 2 può avvenire, indifferentemente, sul sedile passeggero anteriore oppure nella fila posteriore di sedili, tenendolo rivolto nel senso di marcia. Anche in questi casi, è necessario disattivare il relativo airbag.

Gruppo 3: per bambini tra 22 e 36 kg

Il seggiolino di Gruppo 3 è, nelle caratteristiche tecniche, simile al seggiolino di Gruppo 2. Unica differenza è il peso del bambino che può trasportare (in questo caso, appunto, fra 22 kg e 36 kg). Anche le modalità di installazione sono le stesse: può essere collocato sul sedile del passeggero anteriore oppure sui sedili posteriori, e – anche qui – ricordandosi sempre di disattivare l’airbag.

Quando non serve più il seggiolino auto?

Secondo il Codice della Strada (art. 172 – “Uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta”), il seggiolino o il rialzo, così come il sistema di allarme anti-abbandono, non sono più utilizzati quando il bambino supera l’età, l’altezza e il peso stabiliti dalla legge per l’obbligo del dispositivo di ritenuta o dell’allarme. Dunque: quando il bambino ha più di 12 anni, è alto più di 1,5 m e pesa più di 36 kg.

Quanto deve essere alto un bambino per togliere il seggiolino?

Come si diceva qui sopra, i bambini fino a 12 anni e che misurano fino a 1,5 m di altezza devono essere assicurati al seggiolino: quindi, per togliere il seggiolino (o il rialzo) il bambino deve essere alto più di 1,5 m. è opportuno ricordare che i bambini che hanno compiuto 12 anni e che sono alti più di 1,5 m possono viaggiare sul sedile anteriore, con la cintura di sicurezza allacciata, mentre fino a 3 anni o al di sotto di 1,5 m di altezza i bambini non possono essere trasportati sul sedile anteriore dell’auto.

Quando si può usare solo il rialzo in macchina?

L’adattatore specifico (o rialzo) sostituisce il seggiolino quando il peso del bambino da trasportare in auto supera 18 kg (e fino a 36 kg), e l’età è inferiore a 12 anni.

Di seguito riepiloghiamo le norme di trasporto dei bambini in auto, per età e peso.

  • Bambini fino a 3 anni di età e fino a 1,5 m di altezza: non possono essere trasportati sul sedile anteriore della vettura;
  • Bambini fino a 12 anni e fino a 1,5 m di altezza: devono utilizzare il seggiolino;
  • Bambini fino a 12 anni e che pesano fino a 18 kg: possono viaggiare sui rialzi (adattatori), ovviamente con la cintura di sicurezza allacciata;
  • Bambini che hanno compiuto 12 anni e sono alti almeno 1,5 m: possono viaggiare normalmente sul sedile e con la cintura di sicurezza allacciata.

Va tenuto presente, inoltre, che i bambini trasportati su un taxi o NCC (noleggio con conducente) sprovvisto di sistemi di ritenuta devono viaggiare esclusivamente sul sedile posteriore della vettura, e soltanto se accompagnati da almeno un passeggero la cui età non sia inferiore a 16 anni.

Multe e sanzioni per chi non rispetta gli obblighi di Legge

Chi non ottempera agli obblighi di utilizzo del seggiolino auto (o degli adattatori) e del dispositivo di allarme anti-abbandono per il trasporto di bambini fino a 12 anni di età, o fino a 150 cm di altezza oppure ancora fino a 36 kg di peso, è passibile di una sanzione amministrativa che va da 83 euro a 332 euro (medesimo importo di chi non indossa la cintura di sicurezza) e la decurtazione di cinque punti dalla patente di guida.

In caso di recidiva, cioè se in due anni si viene “pizzicati” a commettere per due volte la medesima infrazione, alla sanzione amministrativa da 83 euro a 332 euro si aggiunge la sanzione accessoria della sospensione della patente da quindici giorni a due mesi.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *