Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Obbligo mascherina all’aperto, oggi la svolta. Dpcm in arrivo: i due scenari

Roma, 7 ottobre 2020 – Mascherina sempre con sé, obbligo di usarla anche all’aperto (ma non in ogni caso). Dopo il rinvio di ieri, il governo si riunisce oggi a Palazzo Chigi per il nuovo Dpcm, per il contenimento della pandemia da Coronavirus, e, se sono due i possibili scenari, una cosa è certa: la mascherina, fino a oggi prevista solo per i locali pubblici al chiuso, bisognerà averla sempre alla portats, pure quando si esce di casa. La Camera, intanto, ha approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni rese dal ministro della Sanità Roberto Speranza, sulle misure di contenimento del Covid19, ovvero sulla proroga dello stato di emergenza. I voti favorevoli sono stati 253, i contrari tre. 

Dpcm, le ipotesi

E a questo punto sono due le ipotesi in campo. Con l’ok alla risoluzione di maggioranza lo scenario più probabile è che ora il Governo vari un Decreto legge ‘cornice’ che proroghi ufficialmente lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021, quindi approvi il nuovo Dpcm con tutte le misure annunciate da Speranza. In alternativa, ipotesi che in teoria perde quota, l’esecutivo potrebbe ‘prendere tempo’, adottando un Dpcm ‘ponte’, che arrivi al 15 ottobre (termine di scadenza dell’attuale stato di emergenza) e proroghi le attuali restrizioni (che terminano oggi a mezzanotte). Fermo restando il decreto sulla proroga dello stato di emergenza, certezza di oggi. Così come è sicuro che, in entrambe le ipotesi, verrebbe comunque inserita (e introdotta con ogni probabilità fin da domani) la norma sull’estensione delle mascherine obbligatorie all’aperto. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *