Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nuove KTM Duke 125 e 390: motori Euro 5 e livree inedite

KTM aggiorna le due entry level della famiglia Duke, la 125 e la 390. La 125 Duke è la porta di accesso alla gamma naked di KTM: è spinta dal monocilindrico Euro 5 di 124,7 cc ad iniezione elettronica in grado di erogare una potenza massima di 15 CV. La ciclistica è composta da un telaio a traliccio in acciaio abbinato a sospensioni WP con precarico del mono regolabile e cerchi pressofusi in lega da 17”. L’impianto frenante Bybre dotato di ABS a due canali è composto da un disco anteriore da 300 mm morso da una pinza radiale a doppio pistoncino e un disco posteriore da 200 mm abbinato a una pinza a singolo pistoncino.

Per il 2021 la moto si presenta con due nuove colorazioni: Silver e Black. La prima vede una combinazione cromatica con un grigio in contrasto con l’arancione del telaio a traliccio e il profilo sportivo del silenziatore, mentre la versione nera mette in risalto le grafiche e i cerchi arancioni.

La 390 Duke, accreditata di un peso a secco inferiore ai 150 kg, è equipaggiata, invece, con un monocilindrico Euro 5 di 375 cc che sprigiona 44 CV. L’erogazione della potenza è gestita da un corpo farfallato da 46 mm azionato dal sistema ride by wire. Il serbatoio è da 13,4 litri. Troviamo poi frizione antisaltellamento, impianto frenante Bybre e ABS con modalità Supermoto. Il display TFT contiene tutte le informazioni utili alla guida e grazie al sistema KTM My Ride può essere collegato al proprio smartphone per gestire le telefonate e la playlist musicale.

Per il 2021 la 390 Duke si presenta con due colorazioni Silver e White. La prima vede i convogliatori grigi del serbatoio abbinarsi al telaio e ai cerchi verniciati in arancione e al telaietto reggisella nero, mentre la versione bianca ha telaio e cerchi neri con il telaietto verniciato in bianco.

Fonte: motociclismo.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *