Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nuova Lancia Delta 2024: come potrebbe essere. Torna come suv?

Il rilancio di un brand storico come Lancia potrebbe slittare in avanti rispetto ai primi nuovi modelli che Stellantis proporrà per i marchi Fiat ed Alfa Romeo. La situazione in cui si trova la Casa torinese è ben più difficile rispetto agli altri brand. Un solo modello e per giunta datato (la Ypsilon) ed in vendita solo in Italia.

Per crescere, Lancia dovrà scrollarsi di dosso l’attuale listino scarno e dorvrà tornare a superare i confini nazionali nelle vendite. Il primi frutti del nuovo corso del marchio (inserito nella fascia premium), si vedranno probabilmente non prima del 2023, con un’offensiva nel segmento B composta probabilmente dalla nuova Ypsilon e/o da un suv di tale fascia.

Nel 2024 ci potrebbe essere un ambizioso ritorno nel segmento C con un modello come la nuova Lancia Delta. Si tratta, per ora, ancora di supposizioni che necessitano di una conferma ufficiale. Questa si avrà quando, tra fine 2021 ed inizio 2022 quando Stellantis presenterà il nuovo piano industriale del gruppo.

Le immagini riportate nell’articolo sulla possibile nuova Lancia Delta sono dei render non ufficiali presi dal filmato Youtube del canale Andrea Ragazzo (autore del progetto). Inseriamo di seguito il link:

La nuova Lancia Delta potrebbe essere una vettura di segmento C dall’aspetto un po’ rialzato, con un look da crossover per rendere più appetibile il modello. Lunghezza tra i 440 ed i 450 cm contribuirebbero a fare dell’auto una vettura spaziosa e con una discreta capacità a livello di bagagliaio.

Dal punto di vista progettuale l’auto potrebbe nascere dalla futura piattaforma eVMP/STLA Medium che dovrebbe arrivare entro la fine del 2023. Questa dovrebbe garantre la possibilità di far nascere sia versioni ibride plug-in che totalmente elettriche.

Le potenze potrebbero andare da circa 150 CV (con un unico motore a batteria), per la versione base, sino ad oltre 300 CV per la variante etichettata come Lancia Delta Integrale, che potrebbe adottare due motori elettrici o l’unione di termico ed una o due unità a batteria.

Il look per rendere vincente la futura Lancia Delta, potrebbe rispecchiare quello proposto nelle immagini, dove sono stati presi diversi particolari che ricordano la prima generazione dell’auto. Il dopio fanale tondo anteriore, la griglia rettangolare, il cofano piatto ricordano infatti la mitica Delta HF Integrale.

Guardare al futuro senza dimenticare il passato, potrebbe essere la mossa vincente per Stellantis per rilanciare Lancia. Staremo a vedere.

Fonte: motori.news

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *