Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nuova edizione di “Mondovì e Motori”: protagoniste auto e moto prodotte tra 1900 e 1940

Mondovì e Vicoforte si preparano ad accogliere una nuova ed entusiasmante edizione di “Mondovì e motori”, un intero week end dedicato alle ‘Vecchie Signore’: automobili e motociclette di grande interesse storico, prodotte tra il 1900 ed il 1940. Venerdì 30, sabato 31 luglio e domenica 1° agosto, le strade del monregalese accoglieranno equipaggi provenienti da tutta Italia e non solo per un appuntamento divenuto ormai tradizione nell’estate cuneese.

Dopo l’interruzione 2020, Mattia Germone, presidente dell’Associazione “La Funicolare”, e Mario Garbolino, promotore ed organizzatore, da quindici anni, dei raduni con le “Vecchie Signore” e dell’evento “Mondovì e motori”, grazie al prezioso supporto dell’imprenditore monregalese e grande appassionato del mondo ‘Ferrari’ Enzo Garelli, ulteriormente rafforzati dall’ingresso del “Club Ruote d’Epoca Riviera dei Fiori” di Albenga (il più grande d’Italia nel settore auto e moto d’epoca), rilanciano con un’edizione dal chiaro intento: rendere omaggio al Monregalese, ‘Terra di motori’. La prima dedica vedrà protagonisti i fratelli Ceirano di Cuneo, ma anche residenti a Vicoforte, primi in Italia a costruire un’automobile nel 1899.

“Vidi il raduno delle “Vecchie Signore” nel 2018 e ne rimasi sorpreso – confessa Enzo Garelli: cinquanta autovetture costruite dal 1900 al 1940, tutte restaurate in modo professionale, perfettamente funzionanti, di alto valore storico. Mi colpirono anche i proprietari che partecipavano al raduno: era evidente la passione e la felicità di essere presenti a Mondovì. Il loro entusiasmo l’ho scoperto alla sfilata serale, vestiti con abiti dello stesso periodo delle loro automobili. Particolari che fanno capire il loro amore per la storia”.

Immediato il coinvolgimento. Dal confronto con gli organizzatori, nacque il gemellaggio con auto Ferrari dell’edizione 2019. Il presente vuole omaggiare la Granda: «Certo, non è l’Emilia Romagna, ma per essere una provincia nel profondo sud del Piemonte – conclude Garelli ha dato molto alla nascita e alla crescita dell’automobile».

Negli anni a venire il raduno sarà dedicato ad altri nomi noti del mondo dei motori: da Giovanni Battista Bertone a Giorgietto Giugiaro; da Luca Cordero di Montezemolo a Flavio Briatore, sino a Gigi Taramazzo, Giuseppe Dardanello, Guido Fossati, Pierfelice e Luca Filippi. Per rendere indelebile il ricordo di ognuno, nasce la collana ‘La storia siamo noi’ (CEM – Cooperativa Editrice Monregalese) realizzata grazie al contributo della Banca Alpi Marittime. Il primo volume, interamente curato dal giornalista Raffaele Sasso, celebra ‘I Fratelli Ceirano’, i cuneesi primi costruttori di automobili in Italia. Un vero e proprio percorso alla scoperta della passione e dei personaggi che dal Monregalese sono partiti alla conquista di uno spazio nella vetrina mondiale dell’automobile.

“Un libro che non nasce per caso – dichiara Raffaele Sasso perché, proprio nel corso degli incontri organizzativi, da parte di Enzo Garelli, emerse come il Monregalese e il Cuneese fossero da sempre la patria di autentici pionieri del mondo dei motori, a due e a quattro ruote. Fra i tanti, i fratelli Ceirano, che ebbero casa e cascina anche a Vicoforte. Mettere insieme episodi e le loro vite non è stato semplice, ma grazie alla disponibilità di parecchie persone, anche la ricostruzione delle loro società è stata possibile, scoprendo che furono i primi a realizzare un’auto in Italia, dando avvio alla prima sua produzione industriale, ma anche che la “Itala”, l’auto vincitrice della prima gara Parigi-Pechino- Parigi, del 1907, fosse di loro produzione e frutto del loro ingegno”.

Un viaggio che, non a caso, prenderà il via venerdì 28 maggio alle ore 17.00 dalla cascina Mollea Ceirano, oggi Antica Meridiana Relais Art, a testimonianza del forte legame con il territorio. Nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di Covid-19, la presentazione dell’evento preveder numero di posti limitati: iscrizioni entro giovedì 27 maggio, [email protected]

Fonte: targatocn.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *