Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nuova Dacia Jogger GPL: la recensione primo contatto


La nostra recensione con primo contatto della nuova Dacia Jogger GPL con motore 1.0 ECO-G e cambio manuale a 6 marce da 16.250 €

5 giugno 2022 – 19:00

Abbiamo provato per la prima volta la nuova Dacia Jogger GPL con motore 1.0 ECO-G da 100 CV. Una monovolume fino a 7 posti che strizza l’occhio al mondo SUV, con motore ecologico ed economico a partire da 16.250 €. Ecco com’è andato il nostro primo contatto.

Dacia Jogger GPL: me la consigli?

Di vetture come la Jogger, ormai, ce ne sono molto poche. Di vetture così a GPL, fondamentalmente c’è solo lei. Per questo te la consiglio non solo se hai una famiglia numerosa, ma anche se per lavoro, hobby o sport hai bisogno di portare tanti oggetti ingombranti, penso a strumenti musicali, tavole da surf, biciclette e quant’altro: la vettura è un’ottima auto da compagnia, anche solo per viaggiare con il proprio gruppo di amici. La presenza del GPL, infatti, rende il rifornimento ancora piuttosto conveniente, per un motore brillante e un’estetica più riuscita che in passato, con dettagli che guardano al mondo offrod anche per uscire dall’asfalto su terreni un po’ scoscesi.

Design sobrio, spazio al top

La filosofia stilistica di Dacia si chiama “Design to cost“, e come per tutte le vetture nuove del marchio è votata al minimalismo e alla praticità. Jogger però ha qualche dettaglio in più, che la avvicina alla Sandero Stepway con cui condivide la piattaforma CMF-B del Gruppo Renault qui allungata per permette un maggiore spazio. Mi riferisco ovviamente alla Y shape dei fari anteriori, e ai LED verticali dei gruppi ottici posteriori, in netta controtendenza col mercato e fa sempre piacere. Il logo Dacia, ancora quello vecchio che dal 2023 sarà sostituito, appare all’anteriore e sui cerchi, mentre dietro una scritta a caratteri distanziati con il nuovo font.

È dentro che si nota e apprezza la particolarità della Jogger. La plancia è felicemente condivisa con la Sandero, dalla quale riprende le tre configurazioni disponibili per quanto riguarda l’infotainment:

⋅ Media Control, con alloggiamento per lo smartphone sul quale installare l’app di Dacia che si comanda attraverso i comandi della vettura;
⋅ Media Display, con schermo touch da 8 pollici e smartphone replication Apple CarPlay / Android Auto via cavo;
⋅ Media Nav, quella della nostra prove, che aggiunge la smartphone replication wireless e il navigatore integrato.

Sulla plancia, poi, nella nostra versione top di gamma Extreme anche dei rivestimenti in tessuto tecnico morbido, piacevole al tatto. Si nota in generale una buona qualità della vettura, e si apprezzano i numerosi vani porta oggetto per un totale di 23 litri, che si aggiungono ai 595 litri di capacità minima del bagagliaio nella nostra versione a cinque posti, e agli 80 kg di peso supportati dalle barre portatutto modulari sul tetto. Sulla versione 7 posti, poi, sono presenti fino a 52 configurazioni dei sedili, per la massima versatilità che dimostra che la Dacia Jogger GPL è un’auto nata per viaggiare.

Lato comfort, posizione di guida ed ergonomia dei sedili, soprattutto con questo caldo si apprezza il tessuto tecnico di buona fattura. I sedili sono sufficientemente contenitivi, la posizione di guida è personalizzabile al 100%.


Come va il GPL

Dacia Jogger GPL è ovviamente un’auto bifuel, con doppio serbatoio diviso in 40 litri per il GPL e 50 per la benzina, per un’autonomia totale dichiarata di 1.000 km con un pieno. Questo è tra l’altro il primo dei due ibridi della Jogger, dal momento che nel 2023 arriverà la Jogger Full Hybrid con benzina unita a un’unità elettrica con ogni probabilità derivata da Renault Clio e Captur (qui la prova).

Lo switch da benzina a GPL si attua con un semplice pulsante di fianco al volante, e non ci si accorge della differenza. Questo è un bene, perché vuol dire che i due carburanti lavorano bene e lasciano il motore sempre abbastanza silenzioso. L’auto è in generale costruita bene, con un telaio robusto e, almeno da quello che ho percepito, più robusto rispetto alla Sandero, e lo dimostrano i fruscii aerodinamici che si sentono di meno e in generale l’insonorizzazione. Il motore da 100 CV non è il più scattante, ma si difende bene nonostante l’inevitabile aumento di peso.

Il cambio è manuale a 6 marce, con la stessa leva vista su Duster e Sandero: si difende bene, anche se ogni tanto c’è qualche piccolo impuntamento. Peccato, invece, per il solito “levettone” dietro il volante legato alla gestione del volume: si vede poco e abbassa un po’ la percezione di qualità.

Prezzi e allestimenti

Dacia Jogger GPL parte come detto da 16.250 € per la versione Essential già completa di tutti i principali sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, fari automatici, fendinebbia, barre portatutto e cerchi da 16 pollici in acciaio. Per la versione a benzina con motore TCe da 110 CV servono 300 € in più, mentre 900 € in più se si vuole la versione a 7 posti.

Per la nostra versione Extreme, invece, il prezzo è di 18.900 € per la Jogger a 5 posti e 19.800 per quella a 7 posti, e servono sempre 300 € in più se si vuole il motore a benzina. Nessuna versione è prevista con motorizzazioni diesel.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Fonte: quotidianomotori.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *