Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Novità auto: Jaguar F-Pace facelift, nuovi interni e due motori ibridi

Pubblicato il 15/09/20

BEST SELLER La Jaguar più venduta in assoluto, l’auto a bordo della quale il marchio ha perforato il muro – nell’immaginario collettivo, ma anche nei bilanci dell’azienda – che lo separava dal segmento più dinamico, quello dei SUV (se SUV di lusso, meglio ancora). Ora Jaguar F-Pace si sottopone a una profonda revisione. Nello stile esterno, ma ancora di più nell’abitacolo. Senza contare i nuovi propulsori ibridi, sia di natura soft (mild hybrid), sia spinti fin quasi ai confini dell’elettrico più autentico (plug-in). Ma andiamo con ordine.

ESTERNI Gli aggiornamenti visivi di Jaguar F-Pace facelift sono discreti: nuovi fari anteriori a LED con doppia firma di illuminazione a forma di J (I-Pace docet), nuova griglia, ora più larga. Nuovi gruppi ottici a LED anche al posteriore.

INTERNI La maggior parte degli sforzi, Jaguar li concentra tuttavia all’interno, il vero campo di battaglia se parliamo di SUV classe premium. Ebbene, vista da dentro F-Pace restyling è quasi irriconoscibile: spicca il touchscreen HD in vetro curvo da 11,4 pollici al centro del cruscotto, un display equipaggiato dell’ultimo sistema di infotainment Pivi Pro di JLR, nonché di funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. Il 90% di tutti i comandi può essere azionato con due tocchi dal menu principale. Non è finita qui: parte superiore della plancia ora divisa in due sezioni, una superiore rifinita in legno o in alluminio, quella inferiore a contrasto, rifinita in pelle.

FINEZZE L’attuale selettore rotante delle marce che si alza dalla console centrale è stato abbandonato in favore di una più comune leva, massiccia e con cuciture simili a una palla da cricket. E ancora: dai pannelli porta sono stati ricavati portaoggetti di maggior capacità, mentre gli interruttori degli alzacristalli elettrici sono stati spostati dalla parte superiore della porta verso le maniglie, così da renderli più facili da raggiungere.

HYBRID FESTIVAL Gamma motori a sua volta completamente nuova: tre motori diesel, due benzina, un propulsore ibrido plug-in. Di serie su tutti la trazione integrale e il cambio automatico a otto rapporti. In particolare, le unità a gasolio sono ora tutte equipaggiate di tecnologia mild hybrid 48 Volt: si parte col quattro cilindri da 2,0 litri nelle configurazioni 161 CV e 202 CV, si alza il tiro con il sei cilindri da 3,0 litri da 296 CV, un valore che tradotto in accelerazione 0-100 km/h fa 6,1 secondi. Lato benzina, il solito quattro cilindri turbo di 2,0 litri da 247 CV fa il paio con un nuovo mild hybrid sei cilindri 3,0 litri da 396 CV con compressore elettrico (0-100 km/h in 5,1 secondi).

RANGE ROVER DOCET A completare l’offerta fin dal lancio, ecco infine l’ibrida plug-in: come per le colleghe Range Rover e Range Rover Sport, anche Jaguar F-Pace P400e associa il turbo benzina quattro cilindri da 2,0 litri a una batteria da 17,1 kWh e un motore elettrico. Il sistema combinato sviluppa 400 CV e 640 Nm di coppia. Il modello più veloce della gamma (0-100 km/h in 5 secondi netti) è ovviamente anche il più efficiente, restituendo consumi medi di 55 km/l ed emissioni CO2 di 49 g/km, mentre una carica completa fornirà oltre 50 km di autonomia elettrica.

IN CASSA Gamma F-Pace 2021 già in vendita in Gran Bretagna, prezzi in UK da 40.860 sterline (44.400 euro circa) a 64.990 sterline (70.500 euro). A breve, tempistiche e listino prezzi per l’Italia.


TAGS: jaguar suv mild hybrid jaguar f-pace plug-in hybrid jaguar f-pace 2021

Fonte: motorbox.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *