Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Notte Rossa, in migliaia anche dall’estero per la festa ricca di motori e spettacoli

Grande successo per la Notte Rossa di Maranello: tra sabato 18 e domenica 19 giugno diverse migliaia di persone si sono riversate nelle strade e nelle piazze cittadine per l’evento organizzato dall’amministrazione comunale.

“Il fine settimana appena trascorso”, è il commento del sindaco Luigi Zironi, “ci ha regalato mille emozioni. Nella Notte Rossa c’è l’identità di Maranello e tutta la nostra comunità in ogni sua componente ne ha voluto far parte dando il proprio contributo: le aziende del territorio, le associazioni, i commercianti, le forze dell’ordine e tanti cittadini. Con questa risposta corale abbiamo accolto la passione per i motori di migliaia di visitatori, arrivati anche da fuori regione e dall’estero, consolidando ulteriormente l’immagine del nostro territorio sul piano turistico. Ma le sensazioni più intense sono arrivate dai sorrisi delle persone, dalla loro emozione nel ritrovarsi assieme e dall’orgoglio con cui stavano vivendo l’unicità della nostra Maranello”.

Bimbi sotto il cuore Ferrari-2

“La passione che ci lega alla nostra tradizione motoristica e le eccellenze che abbiamo ritrovato per le vie della nostra città”, aggiunge Mariaelena Mililli, assessora alla cultura e agli eventi, “sono il ritratto di una Maranello che si è unita e ha saputo mettere a frutto gli anni di assenza, causa pandemia, per restituire al popolo della Notte Rossa un’esperienza nuovamente indimenticabile. Un lavoro di squadra che ci restituisce tanta soddisfazione e la voglia di costruire l’edizione 2023 per attrarre sempre più turisti e appassionati”.

In  tantissimi hanno approfittato dell’occasione unica di percorrere Viale Enzo Ferrari, il viale che attraversa l’area degli stabilimenti del Cavallino, per la prima volta aperto al pubblico grazie alla collaborazione della Ferrari. Per questa edizione della Notte Rossa, infatti, l’azienda ha offerto a tifosi, appassionati e famiglie l’opportunità di entrare in uno dei luoghi del “mito”: sicuramente uno degli elementi di più forte attrazione della festa, insieme ad un ricco programma di iniziative diffuse che hanno coinvolto il pubblico nelle due giornate. Dal museo dei motori a cielo aperto con l’esposizione di oltre cinquanta Ferrari di ieri e di oggi ai mezzi storici dei Vigili del Fuoco, dal Gran Premio di Formula 1 proiettato sul maxischermo in piazza all’omaggio a Gilles Villeneuve con il murale di Alessandro Rasponi. E ancora, dalla possibilità di guidare virtualmente le gran turismo con i simulatori allo spettacolo piromusicale che ha reso omaggio al legame tra Maranello e Ferrari, dalle auto iconiche del cinema al circuito delle automobiline elettriche e a pedali, la Notte Rossa di quest’anno è stata innanzitutto una celebrazione dell’identità del territorio in cui è nato e si è sviluppato uno dei simboli del made in Italy nel mondo, terra di motori e di passioni.

Molto apprezzati anche gli spettacoli, dallo show dell’attore comico Maurizio Lastrico ai concerti diffusi per le vie cittadine, fino ad uno dei momenti più suggestivi ed emotivamente coinvolgenti della festa: l’esibizione musicale della Fanfara del Quarto Reggimento Carabinieri a Cavallo che domenica mattina è stata seguita e accompagnata da una folla di spettatori in un percorso che ha unito Piazza Libertà con il piazzale del Museo Ferrari. L’appuntamento è ora per l’edizione del 2023.

La Notte Rossa 2022 è stata organizzata dal Comune di Maranello con la partecipazione del Consorzio Maranello Terra del Mito, la collaborazione di Ferrari, il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dell’associazione Città dei Motori, il sostegno di diversi partner. Main sponsor: BPER Banca e Zanasi Group.

Folla in piazza-2

Fonte: modenatoday.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *