Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Notte di paura a Firenze, coppia pestata dal branco di ragazzi

Firenze, 2 agosto 2022 – Una notte di follia quella che hanno vissuto due persone, F.Z. un uomo di 39 anni e C.T. una donna di 29 anni, meno di una settimana fa, poco dopo mezzanotte, sul lungarno degli Acciaiuoli in direzione ponte Santa Trinita. I due erano in bicicletta, quando dal nulla la serata ha preso dei contorni drammatici. Arrivati all’incrocio con vicolo Chiasso degli Altoviti, la donna è stata colpita in pieno volto da un pesante oggetto metallico, uno sportello a incasso dell’acquedotto dal peso di circa 2 chili. La ragazza è caduta dalla bicicletta ed è rimasta gravemente ferita, come da primi certificati medici rilasciati dall’ospedale di Santa Maria Nuova. Il motivo di questo lancio è ancora senza spiegazioni, e anche le modalità sono da accertare, visto che lo sportello è stato scaraventato ad altezza uomo.

A quel punto l’uomo, vedendo un gruppo di cinque ragazzi scappare all’interno del vicolo, ha provato a raggiungerli. Nonostante le urla, dove l’uomo ha chiesto aiuto per la ragazza, ancora sanguinante a terra, e una spiegazione per lo scellerato gesto, la risposta dei ragazzi è stata tutt’altro che accondiscendente.

I cinque, di tutta risposta, hanno aggredito l’uomo, colpendolo con calci e pugni, prima di provare nuovamente a darsi alla fuga. In quel momento, però, grazie anche all’aiuto di alcuni passanti, F.Z. è riuscito a recuperare un borsello, caduto ad uno degli aggressori, in modo da poterlo consegnare alle forze dell’ordine con l’obbiettivo di risalire alle idendità di uno dei cinque.

Dopo essere stati soccorsi, i due sono stati inizialmente medicati, per poi essere lasciati nelle mani del personale del 118 e della Polizia, che sta ancora idnagando sull’accaduto, cercando di risalire all’identità degli aggressori.

Ad aiuto delle indagini, nel borsello che l’uomo è riuscito a recuperare è stato ritrovato il documento di uno dei cinque, un turista di 25 anni. Le indagini delle forze dell’ordine sono ancora in corso, con F.Z. che ha identificato nel ragazzo del borsello anche colui che ha lanciato lo sportello metallico.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *