Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Non si rassegna alla fine della relazione, 22enne spara alla cugina della ex e ai suoi cani

Un giovane di Gela di 22 anni, K.C., è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, tentata uccisione di animali, porto abusivo di pistola e atti persecutori. Il ventiduenne, che non si sarebbe mai rassegnato alla fine della storia d’amore con la ex fidanzata, ha continuato a perseguitarla nel tempo, picchiando anche i suoi familiari, fino ad arrivare, la sera del 14 novembre scorso a sparare ai suoi due cani e alla cugina di lei.

La golf car guidata dal marito si ribalta, sposa muore durante il viaggio di nozze. La famiglia si rivolta contro lo sposo

Professionista trovata cadavere in casa: c’erano ancora i condizionatori accesi. «Morta da almeno cinque mesi»

La sparatoria

 

Il giovane è accusato di essersi fermato davanti al cancello dell’abitazione della ex e aver sparato tre colpi di pistola calibro 7.65 all’indirizzo dei due cani Corso che hanno riportato ferite, uno alla zampa e uno alla mandibola, non mortali. Quella sera la cugina della ex fidanzata, secondo quanto ha raccontato ai carabinieri, stava cenando con i suoi familiari sulla veranda di casa, adiacente a quella della vittima, quando ha udito i colpi di pistola.

Nonostante le raccomandazioni del padre, si è precipitata nel cortile e ha visto il giovane sparare contro i due cani per poi puntare la pistola verso di lei. Il ventiduenne ha esploso un altro colpo mancando, per fortuna, il bersaglio di pochi centimetri per poi fuggire a bordo del suo scooter. I carabinieri a distanza di poche ore lo hanno rintracciato e sottoposto a fermo . Ieri, a seguito della richiesta della Procura di Gela, il gip Francesca Pulvirenti ha convalidato l’arresto e il ventiduenne è stato condotto in carcere.


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Novembre 2022, 15:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *