Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nissan spegne i motori delle Datsun low cost – ItaliaOggi.it

Nissan spegne i motori delle Datsun low cost

Il costruttore giapponese di auto Nissan ha deciso di mettere fine alla lenta agonia del proprio marchio Datsun, in portafoglio dal 1934 e rilanciato nel 2013, dopo che aveva deciso di terminare la produzione già nel 1986, salvo poi cambiare idea con l’allora ceo, Carlos Ghosn. L’ex patron del colosso Nissan aveva deciso, ai tempi, di resuscitare il piccolo marchio nipponico per fare la Dacia del gruppo e vendere una vettura a meno di 5 mila euro nei Paesi emergenti.

Ma la sfida della virata low cost del marchio Datsun non è stata vinta e adesso Nissan dell’era post Ghosn ha deciso di spegnere per sempre il motore di Datsun. Cosa farà del marchio non è dato sapere. Di certo Datsun era una piccola casa automobilista giapponese le cui automobili sportive coupés hanno segnato gli anni Settanta.

Il primo modello low cost di Datsun, «Go», è stato presentato nel 2013 al salone dell’auto di Nuova Delhi. Era fabbricato in India, ma anche in Russia e in Indonesia. Ne seguirono altri due. L’idea dell’ex patron di Nissan, anche alla guida dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, azionista di maggioranza del costruttore russo di auto Lada, era quello di raddoppiare i modelli russi sotto il marchio Datsun. Ma le vendite e la redditività del marchio non hanno mai raggiunto l’ambizioso traguardo. Il successore di Ghosn, uscito di scena nel 2018, ha deciso di ridurre i costi. Solo il sito di Chennai, in India, continua a assemblare le Datsun «redi-Go», un’utilitaria prodotta in 7 mila esemplari nel 2021 che sarà venduta fino a esaurimento scorte.

Fonte: italiaoggi.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *