Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nissan e-4ORCE: il futuro con 2 motori elettrici e trazione integrale ~

 
 
 
 
 
 

Nissan continua a guardare al futuro. Dopo aver mostrato al pubblico la nuova Z Proto, la diretta discendente della generazione Z da 50 anni ad oggi, arriva la Nissan e-4ORCE. L’obiettivo continua ad essere quello di aumentare le prestazioni con questa piattaforma con due motori elettrici e trazione integrale (AWD) per le auto elettriche. Essendo le auto elettriche il guidatore avrà la massima coppia sin da zero giri. Avendo inoltra la trazione integrale, l’accelerazione sarà bruciante e reattiva al pedale dell’acceleratore.

La sigla e-4ORCE va suddivisa in due parti. Con la lettera “e-” si intende la propulsione elettrica. La sigla 4ORCE si pronuncia “force“, e fa leva sul gioco di parole e la somiglianza visiva tra le due parola. Con quest’ultima sigla si fa riferimento alla potenza disponibile sin da subito grazie alla trazione con quattro (da qui il numero 4 in 4ORCE) ruote motrici.

Nissan e-4ORCE: la nuova meccanica del marchio giapponese

Takao Asami, Senior Vice President Research and Advanced Engineering di Nissan, ha dichiarato:La tecnologia a doppio motore e trazione integrale e-4ORCE è sinonimo di stabilità e precisione di manovra, che a loro volta si traducono in una guida più sicura ed esaltante che mai. Questa tecnologia assicura prestazioni eccellenti in curva, una trazione ottimale anche sui fondi sdrucciolevoli e il massimo comfort per tutti gli occupanti”.

Per sviluppare il sistema e-4ORCE gli ingegneri hanno fruttato le conoscenze acquisite con il sistema di ripartizione della coppia ATTESA E-TS di Nissan GT-R e con il 4X4 intelligente di Nissan Patrol. Lo studio sulla tecnoloca e-4ORCE consentirà di sfruttare al meglio l’erogazione della potenza dei veicoli elettrici e avere al contempo delle frenate più fluide e stabili. Come accennato, la piattaforma vede l’installazione di due motori elettrici, uno all’anteriore e uno al posteriore. 

Su ogni motore possiamo sfruttare la frenata rigenerativa. Il sistema riduce al minimo i fenomeni di rollio e beccheggio e rende gli arresti e le ripartenze meno bruschi anche in caso di traffico congestionato. Questo migliora il comfort di bordo dei passeggeri. Anche su strade sconnesse, il sistema aiuta a tenere l’auto stabile, evitando movimenti irregolari che potrebbero compromettere la comodità del viaggio. 

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Fonte: webmagazine24.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *