Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Nations League: Italia, prima vittoria. Il Belgio si arrende

Ad Ankara le azzurre trascinate da Nwakalor (29 punti) e Gennari in rimonta riescono a superare la squadra di Britt Herbots. Domani alle 15 c’è l’Olanda

Italia-Belgio 3-1 (21-25, 25-19, 25-23, 25-20)

—  

Prima vittoria per l’Italia di Davide Mazzanti nella Nations League dopo il k.o. dell’esordio con la Turchia. Malinov e compagne battono il Belgio in rimonta con un’ottima Nwakalor e la Gennari inserita nel secondo set che dà più equilibrio al gioco azzurro. Domani alle 15 tocca all’Olanda (diretta Sky Sport 1). Intanto la Serbia vicecampione europea, allenata da Daniele Santarelli, ha perso al tie-break con la Thailandia.

La partita

—  

L’Italia conferma il sestetto con Malinov-Nwakalor, Bonifacio-Chirichella e Perinelli-Degradi con De Gennaro libero. Il Belgio schiera Van de Vyver-Martin, Lemmens-Van Avermaet, Herbots-Van Gestel con Rampelberg libero. Il primo set inizia con buon ritmo da parte delle azzurre, con una Nwakalor già calda che mette giù qualche punto importante. le azzurre subiscono però il ritorno del Belgio trascinato da Herbots (7 punti), più aggressivo in attacco e a muro. Sul 10-14 Mazzanti prova a inserire Enweonwu per Degradi, poi entra anche Lubian ma l’Italia non riesce a recuperare lo svantaggio.

Gennari in campo

—  

Nel secondo set il c.t. mette Gennari per Degradi. L’ingresso della schiacciatrice monzese insieme alla crescita del servizio che mette in crisi la ricezione belga imprime un’altra andatura alla partita azzurra. L’Italia va a +8. Il Belgio prova a reagire diventando a sua volta più insidioso a servizio, ma l’Italia tiene a bada il tentativo di rimonta trascinata da Nwakalor e pareggia il conto set. Più equilibrio nel quarto, con le belghe più attente a muro e l’Italia che non riesce a tenere il ritmo del secondo set pur conducendo nel punteggio. Il finale è teso, con il Belgio che riesce a recuperare trascinato dalla solita Herbots e l’Italia arranca un po’ prima di chiudere col muro. Nel quarto set le azzurre prendono il comando finalmente delle operazioni e il Belgio si arrende.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *