Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Napoli, la giunta del neoeletto Manfredi: mix di tecnici e politici

Assessori Teresa Armato e Paolo Mancuso per il Pd, Luca Trapanese ed Emanuela Ferrante per il Movimento 5 Stelle, la dirigente scolastica Mia Filippone vicesindaco. Questi i nomi della giunta varata da Gaetano Manfredi per la sua avventura alla guida del Comune di Napoli, una giunta che verrà presentata domani al Maschio Angioino e che tiene in equilibrio le scelte fatte dal neosindaco, a cominciare da Filippone, e quelle dei partiti.

Filippone, vicesindaco, arriva a Palazzo San Giacomo pronta a guardare alle giovani generazioni della città, che conosce bene vista la sua esperienza di dirigente scolastico dei due licei più importanti della città: il Genovesi, nel cuore del centro storico e il Sannazaro, punta educativa del Vomero. Il sindaco ha scelto di tenere per sé molte deleghe di primo piano: cultura, porto, Pnrr, finanziamenti europei e coesione territoriale, grandi progetti, personale, organizzazione, decentramento, digitalizzazione e innovazione. Un tecnico di peso è stato scelto per il bilancio, materia durissima per un Comune con oltre tre miliardi di rosso: su questa poltrona va Pier Paolo Baretta ex sottosegretario all’economia del governo Conte due che entra in giunta come tecnico, anche se ha passato la sua carriera politica nel Pd. I dem piazzano quindi due assessori: Teresa Armato, ex assessore regionale con Bassolino ed ex senatrice, che si occuperà di turismo e attvità produttive, e Paolo Mancuso, presidente del Pd e magistrato in pensione che seguirà ambiente e mare.

Nel Movimento Cinque stelle Ferrante, avvocato, è stata candidata alle regionali nel 2020 per il Movimento e ha avuto l’assessorato a sport e pari opportunità. Trapanese, assessore alle politiche sociali, è invece la prima persona in Italia da genitore single ad aver adottato una bambina down e si occupa di sociale da sempre, con diverse associazioni. Nella lista ci sono l’atteso ex questore della città Antonio De Iesu, assessore alla polizia municipale e legalità, e Edoardo Cosenza, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Napoli, che prende infrastrutture e mobilità. È già stato assessore ai Lavori pubblici con la giunta regionale di centrodestra guidata da Stefano Caldoro. Dalla squadra del governatore De Luca arriva Chiara Marciani, che è stata per tutto il primo mandato assessore regionale e ora va in Comune a occuparsi di politiche giovanili e del lavoro, mentre salute e verde vanno a Vincenzo Santagada, presidente dell’ordine dei farmacisti. Altro tecnico – una docente della Federico II – Laura Lieto, si occuperà di urbanistica.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *