Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Musumeci: “Il 70 per cento dei dipendenti regionali è inutile. Non è gente digitalizzata”

“La Regione non era fatta per risolvere i problemi, era fatta per diventare un ‘ammortizzatore sociale’. La Regione è stata la più grande industria per 70 anni; si poteva entrare anche senza concorsi, con un biglietto da visita, con una telefonata; questa è stata la Regione siciliana. E non avere il coraggio di dirlo è davvero criminale. Io ho il coraggio di dirlo. Avevamo 19.000 dipendenti: 5000 sono andati in pensione, ne abbiamo 13.000 e il 50% appartiene alla fascia A e B, assolutamente non funzionali a rendere efficiente la macchina regionale”. E’ il durissimo intervento del governatore della Sicilia, Nello Musumeci, all’evento “Innovation Days” del Sole 24 Ore, dedicato in questa tappa a Sicilia e Sardegna.

“Qui non si fa un concorso dal 1991. Il più giovane ha 58 anni – aggiunge Musumeci -Non è gente digitalizzata, non è gente abituata a lavorare in un contesto assolutamente diverso, competitivo, come richiede oggi la pubblica amministrazione. Ed è con questa macchina che io devo fare i conti giorno dopo giorno. E se richiamo un dirigente l’indomani ho lo stato di agitazione di tutte le sigle sindacali. Ho detto che l’80% dei dipendenti regionali è assolutamente inutile alle funzioni programmatiche della Regione. Lo ripeto. Anche.se siamo passati dall’ 80 al 70% grazie al cielo. Il mio obiettivo è di arrivare almeno al 50%”.

Le reazioni all’ennesima uscita del governatore contro i dipendenti non si fanno attendere. Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars scrive: “Musumeci aveva detto che il fallimento del Click day era dovuto a ‘problemi di linea del gestore telefonico’, adesso invece se la prende con i suoi dirigenti regionali. E torna anche a puntare il dito contro i dipendenti regionali, probabilmente dirà che è colpa loro se non è stato ancora speso un solo euro dei 75 milioni stanziati in finanziaria regionale per il settore del Turismo. Perché per Musumeci le colpe sono sempre degli altri”. “Dopo la Fiera del Cavallo di Ambelia – aggiunge – pensavamo che lo sport preferito di Musumeci fosse l’ippica, invece prendiamo atto che resta ancora lo scaricabarile: in questa disciplina resta un campione”.

Intervengono anche i Cinque Stelle: “Il 70 per cento dei dipendenti regionali inutile? Musumeci si metta d’accordo con se stesso. Se è vero quanto dice, allora ci dovrebbe spiegare perché il suo governo sta preparando la promozione in massa dei dirigenti”. Lo afferma il deputato del M5s all’Ars, Giovanni Di Caro, commentando le ultime dichiarazioni del presidente della Regione “Sparare nel mucchio – afferma Di Caro – è sempre sbagliato, in quanto si finisce con lo screditare tutti i lavoratori, anche chi lavora con serietà, professionalità e dedizione. Musumeci  è l’emblema delle contraddizioni. Spieghi, non tanto a noi quanto ai siciliani, come si conciliano le sue finte dichiarazioni di guerra per procacciarsi facili consensi tra la gente, con la riforma che l’assessorato alla Funzione pubblica sta portando avanti, che prevede la promozione in massa di gran parte delle centinaia  di dirigenti regionali dalla terza alla seconda fascia ed alcuni addirittura in prima”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *