Viva Italia

Informazione libera e indipendente

MUSICA – Circle Guitar, la chitarra che suona l’impossibile

Chissà cosa ne penserebbero Leo Fender, Orville Gibson e Les Paul della Circle Guitar, idea che promette di rivoluzionare il sacro ma ormai un po’ antico concetto di chitarra elettrica. In effetti, da quando nei loro laboratori artigianali sono nati capolavori come la Stratocaster, la Melody Maker e la Gibson Les Paul, nulla è più cambiato a parte modelli, pick-up e materiali, ma tanto è bastato a leggende come Jimi Hendrix, Eric Clapton, Jeff Beck, B.B. King, Stevie Ray Vaughan, Chuck Berry ed Eddie van Halen per scrivere straordinarie pagine incastonate come perle nella storia del rock.

Ma tutto questo, secondo Anthony Dickens, un liutaio inglese, è sia il pregio che il difetto delle chitarre elettriche, da troppo tempo immobili mentre il mondo va avanti e si evolve. Pensando a ripensando alle possibili evoluzioni, Dickens è riuscito a realizzare la Circle Guitar, una chitarra elettrica dotata di sequencer integrato in grado di suonare fino a 32mila note al minuto. Roba che perfino il più scatenato e talentuoso dei chitarristi nemmeno si sogna.

Tutto ruota intorno ad un motore di picking sequenziato capace di “plettare” le corde senza usare la mani, creando sonorità finora impossibili per chi usa cinque dita per suonare una sei corde: i plettri che pizzicano le corde assicurano una velocità fino ai 250 bpm, con 128 slot disponibili. La chitarra, realizzata con il corpo in frassino, la tastiera in palissandro e le meccaniche stampate in 3D, è dotata di pickup esafonico e di sei interruttori che permettono di selezionare o escludere le singole corde.

“La cosa che mi rende più orgoglioso è chiunque potrà utilizzarla per dare voce alle proprie emozioni, perché questo strumento è potere allo stato puro. Spingere i plettri a velocità impossibili per la mano umana, avere la possibilità di rallentarli a proprio piacimento e modulare i suoni di ogni singola corda nel modo che si vuole, può innescare un nuovo tipo di rivoluzione musicale”.

La Circle Guitar, che secondo il suo creatore “aprirà nuovi territori inesplorati” e – al contrario – sta facendo i capelli ai puristi della chitarra, per adesso è solo un prototipo: non si sa se quando entrerà mai in commercio. Ma a scanso di equivoci, pare che Ed O’Brien dei Radiohead ne abbia ordinato un esemplare. Non si sa mai che serva.

Fonte: quotidianocanavese.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *