Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Musetti show: batte Fokina e centra la prima semifinale della stagione

Lorenzo sfodera tutto il repertorio e porta a casa la partita 6-4 6-3: “Uno dei migliori match della stagione”. Ora Cerundolo sulla strada per la finale

Ha sfoggiato tutto il repertorio, ma stavolta non si è lasciato prendere dalla voglia di fare spettacolo e la vittoria è arrivata, secca. Un Lorenzo Musetti che da tempo non si vedeva così solido, supera Alejandro Davidovich Fokina in due set e si guadagna la prima semifinale della stagione nell’Atp 500 di Amburgo. Sfida inedita quella tra l’azzurro ed il 23enne di Malaga che sono comunque buoni amici e spesso si allenano insieme. Nel primo set Lorenzo ha preso un break di vantaggio per il 3-2 ma lo ha restituito subito. È scattato di nuovo avanti nel settimo ed è riuscito a confermarlo chiudendo il set 6-4. Nel secondo parziale Musetti ha ottenuto il break già al terzo gioco (2-1) poi bissato al quinto (4-1). Davidovich-Fokina ha provato a reagire accorciando le distanze e portandosi ai vantaggi sul 4-3 per riportarsi in parità. Il 20enne è stato comunque bravo a tenere il vantaggio e chiudere 6-3.

Concentrazione

—  

“Penso di aver giocato uno dei migliori match della carriera – ha detto Lorenzo dopo la partita -. Sia dal punto di vista tecnico che mentale sono stato molto concentrato dall’inizio alla fine. Ho servito e risposto molto bene, a tutta potenza. È bello quando le cose vanno così, è una gioia giocare partite come queste, soprattutto dopo aver lavorato sodo”. Per l’allievo di Simone Tartarini, accompagnato nella trasferta tedesca anche da Umberto Rianna, tecnico della federazione, una semifinale contro l’argentino Francisco Cerundolo, n.30 del ranking, che la scorsa settimana a Bastad ha conquistato il suo primo trofeo ATP. Lorenzo si è aggiudicato in due set l’unico precedente con il 23enne di Buenos Aires, negli ottavi del Challenger di Cordenons (terra) nel 2020: “Mi ricordo entrambi eravamo agli inizi, lo ricordo come un match molto duro. Lui sta bene e sono certo sarà una grande battaglia”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *