Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori: un 50enne pilota non professionista di Faenza correrà la Dakar


Iader Giraldi ha un’agenzia che produce eventi, non è un pilota professionista ma un appassionato di due ruote. Il vicesindaco fa il tifo: «Sul tema dei motori e sul motorsport il nostro territorio continua a riservarci sempre nuove sorprese di eccellenze nel mondo»

Mirk ONE Zeranta 0002L’imprenditore 50enne Iader Giraldi di Faenza parteciperà in motocicletta alla Dakar, il celebre rally estremo che dal 30 dicembre al 15 gennaio vedrà la 45edizione in Arabia Saudita.

Giraldi ha un’agenzia che produce eventi, progettazioni museali e formazione sullo sviluppo personale. Non è un pilota professionista ma guida moto da fuoristrada da quando aveva 12 anni e ha sempre voluto correre alla Dakar. Così, a 50 anni, si è messo in gioco. Ha iniziato questo progetto nel 2021 con la sua prima Road to Dakar, finendo il Rally dell’Andalusia e il Rallye Du Maroc. Nel 2022 ha intensificato la formazione, partecipando e concludendo la dura tappa del mondiale W2RC: Abu Dhabi Desert Challenge. Dopo due anni di gare internazionali è stato selezionato per la Dakar 2023.

FAMILA MRT 24 – 30 11 22

«Sono nato negli anni ’70 a Faenza – dice Giraldi – e mio padre mi caricava tutte le mattine su una Moto Guzzi Falcone 500 per portarmi a scuola; i miei zii il sabato e la domenica mi facevano scorrazzare per i colli faentini: uno con un vecchio Laverda 500, l’altro su un Suzuki 750. Il nonno mi portava almeno una volta al mese a Monte Coralli a vedere le gare di cross, così il fango e la polvere sono entrati fin da subito nel mio immaginario. Poi crescendo, il sabato e la domenica guardavamo tutti la Formula1 con il magico imprenditore Minardi che, con una concessionaria della Fiat, da Faenza sfidava la Ferrari di Maranello. Da sempre ho desiderato partecipare alla gara motociclistica più dura del mondo e penso che in un certo modo interpreti sogni e desideri di tanti motociclisti e persone della Romagna» Giraldi è sostenuto dal Solarys Racing, uno dei più importanti team internazionali in Italia, e da una serie di esperti che con lui sviluppano tecniche di biofeedback e di preparazione psicofisica. Tramite Facebook, Instagram e YouTube il racconto dell’esperienza e della sfida.

PLANETARIO – MR EVENTO 26 11 22

Mirk ONE Zeranta 0001«È con orgoglio – sottolinea il vicesindaco di Faenza, Andrea Fabbri – che presentiamo la partecipazione di Iader Giraldi, primo motociclista faentino in assoluto, a una competizione così impegnativa come la Dakar. Ancora più bello è che Iader non sia un professionista, ma un appassionato della motocicletta. Lo seguiremo e tiferemo per lui, accompagnandolo nelle tappe di questa gara che ha ormai un’aurea mitica. Infine, mi piace sottolineare quanto sul tema dei motori e sul motorsport il nostro territorio continui a riservarci sempre nuove sorprese di eccellenze nel mondo».

Forse può interessarti…

  passioni

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *