Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori termici, l’UE pubblica il bando: è la fine della combustione

Seduta plenaria per il Parlamento Europeo: sì allo stop ai motori a combustione. Dal 2035 si cambia regime, inizierà l’era dei motori termici.

Ue motori combustione traffico
Viabilità (Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay)

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

La commisione europea a finalmente approvato il tanto dibattuto Fit For 55, il pacchetto climatico che introduce drastiche manovre in direzione della transizione ecologica.

In particolare è l’approvazione di uno specfico emendamento a sancire la vittoria della minoranza delle voci parlamentari contro i popolari. Dal 2035 non si venderanno più veicoli con motore a cobustione. 

Motori termici: il parlamento europeo passa all’esecutivo per la transizione ecologica

Ue motori combustione bandiere
Bandiere unione europea (Foto di Dušan Cvetanović da Pixabay)

Il pacchetto Fit For 55 aveva suscitato un acceso dibattito parlamentare interno alla Commmissione Europea. In particolare era il partito popolare a schierarsi contro l’abolizione dei motori a carburante proposta per il 2035. L’emendamento da loro proposto è stato inoltre respinto.

Si tratta del “quota 90 per cento” che all’abbandono totale del carburante a combustione proponeva una graduale conversione al termico permettendo il 10% delle vendite di macchine a diesel e benzina. Ad essere scartata è anche la preoccupazione del leader di partito Manfred Weber.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Sconto carburanti, rinnovato l’accordo. Come usufruire degli incentivi in poco tempo

Il leader giustificava la contrarietà alla proposta sulla base di una prevista perdita di competitività dell’industria automobilistica europea. La vittoria è quindi quella dei Verdi, da subito favorevoli alla misura per la transizione, e di alcune voci dei socialisti come quella di Frans Timmermans, vicepresidente di commmissione.

I voti favorevoli in europarlamento sono stati 339, 249 le contrarietà e 24 le astensioni. Stop a motori termici a combustione quindi. Dal 2035 sarà in vigore l’obbligo di vendita di soli veicoli a zero emissioni. La vittoria è grande e importante, soprattutto per l’ambiente e il pianeta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Consumi energetici, come ridurre la bolletta utilizzando il climatizzatore

L’emendamento è passato dunque al trilogo, spetterà al Consiglio Ue, alla Commissione e allo stesso Parlamento la formalizzazione del processo di trattative. L’unica eccezione è stata fatta per la motor valley con l’emendamento “Salva Ferrari”.

Per i produttori di volumi compresi fra le 1.000 e le 10.000 unità è stata approvata una deroga dell’iter di decarbonizzazione al 2036. Bocciate anche le proposte 125, sui biocarburanti, e 128 che prevedeva la misurazione delle emissioni del veicolo a partire dalla sua fabbricazione.

Fonte: orizzontenergia.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *