Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori termici, BMW continua lo sviluppo di benzina e Diesel: il futuro non era solo elettrico?

Tempo di lettura: 3 minuti

Motori termici, BMW non abbandona: presto nuovi motori benzina e Diesel

È ormai un pensiero consolidato tra clienti, appassionati e addetti ai lavori che il futuro dell’automobile sia elettrico. In tanti vedono la mobilità elettrica come l’unica strada percorribile, ma non tutti. Tra i pochi a credere ancora nei motori termici c’è BMW, che annuncia nuovi progetti su motori benzina e diesel. Il Direttore dello Sviluppo della Casa di Monaco, Frank Weber, ha infatti annunciato che è ancora in programma un nuovo sviluppo di motori endotermici, che faranno sicuramente gola agli appassionati.

Elettrico? Non solo, grazie: continua l’offensiva BMW sui motori termici

Ormai è consuetudine delle grandi Case mondiali lanciare nuove offensive sul mondo della mobilità elettrica. I grandi Gruppi come Stellantis o Volkswagen hanno infatti intere roadmap, dei percorsi stabiliti con largo anticipo per la transizione dai motori a combustione interna ai motori elettrici. In questa transizione, però, in pochi hanno deciso di scommettere ancora sui cari vecchi motori endotermici. Per questo, tantissimi brand hanno annunciato la cessazione delle opere di ricerca e sviluppo sui motori benzina o Diesel. Per molte Case, quindi, gli attuali motori a combustione interna saranno gli ultimi, e arriveranno pressoché invariati al cosiddetto “switch” alla mobilità elettrica. Tra le voci pro-elettrico, però, ci sono anche delle Case che vanno controcorrente e puntano ancora sui motori termici, come BMW.

La Casa bavarese ha infatti puntato tantissimo negli ultimi anni sulla cosiddetta strategia del “Power of Choice”. Per chi non la conoscesse, consiste nell’offrire al cliente tutte le alimentazioni possibili sui modelli dei brand BMW e MINI. Non solo quindi una focalizzazione sull’elettrico e sulle ibride plug-in: l’offerta BMW punta ancora sui motori endotermici, benzina e gasolio, magari supportati da un modulo ibrido leggero, le cosiddette mild hybrid. Questa strategia è stata parecchio apprezzata dai clienti, che così hanno potuto scegliere senza costrizioni l’automobile più adatta alle proprie esigenze. E proprio per questo, e per la sua incredibile storia che nasce proprio dai propulsori endotermici, la storia d’amore tra BMW e i motori termici non è ancora finita.

I nuovi motori termici di BMW: benzina e Diesel, a 6 e 8 cilindri. Weber: “Mai così efficienti”

Incalzato dai colleghi tedeschi di Auto Motor und Sport, il Direttore dello Sviluppo BMW Frank Weber ha infatti annunciato che la produzione di motori termici BMW non è ancora finita. Anzi, la notizia bomba è proprio l’annuncio che arriverà una nuova generazione di motori termici BMW. Weber crede che per ridurre le emissioni di CO2 sarà necessario migliorare al massimo la tecnologia dei motori benzina e Diesel, e non concentrarsi ciecamente alle vetture elettriche. E proprio su questo aspetto BMW sta già lavorando parecchio, con in vista le nuove regolamentazioni Euro 7 per le auto termiche. “Solo con i sei cilindri, stiamo riducendo le emissioni di CO2 come non abbiamo mai fatto in qualunque cambio generazionale.”, ha annunciato Weber.

I più attenti avranno già letto due parole che rendono questa notizia ancora più bella per gli appassionati. I nuovi motori termici BMW non solo saranno ancora benzina e Diesel, ma saranno anche plurifrazionati. “Stiamo lavorando alla nuova generazione di motori termici, benzina e Diesel, a sei e otto cilindri, e saranno i più efficienti mai prodotti da BMW”. Da questa dichiarazione, oltre alla gioia degli appassionati di motori, notiamo anche un importante dettaglio apparentemente nascosto. Se i nuovi motori termici BMW saranno infatti solo a sei e otto cilindri, è sottinteso che quindi questi motori saranno dedicati alle vetture più prestazionali e di alta gamma del Gruppo. Le vetture più piccole, che oggi sfoggiano motori a tre e quattro cilindri, potrebbero quindi essere destinate ad un futuro elettrificato. Per gli appassionati di supercar e di vetture della gamma M, però, sarà una splendida notizia: i motori termici di BMW non sono ancora pronti per andare via.

Fonte: autoappassionati.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *