Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori: Rally del Moscato salutare per il neivese Massimo Marasso

Fotomagnano

È sempre necessario ripartire dopo una caduta o un incidente. Risalire in sella o rimettersi al volante di un’auto. Specie se si tratta di una vettura da rally. È quanto ha fatto Massimo Marasso dopo l’uscita di strada al Trofeo Rally delle Merende dell’ottobre scorso, riscoprendo i meccanismi della Škoda Fabia Rally2 evo curata da Roger Tuning che l’enologo di Neive ha riportato sulle prove speciali in occasione del Rally Colli del Monferrato e del Moscato, andato in scena sabato 4 e domenica 5 dicembre.

Affiancato come capita ormai da alcune stagioni dal navigatore biellese Luca Pieri, il pilota portacolori di Turismotor’s ha concluso il rally in nona posizione assoluta.

“Il Rally di Moncalvo non era proprio la gara ideale per riprendere coraggio e confidenza con la Fabia. Sapevamo ancor prima di partire che avremmo trovato fondo viscido e insidioso su tutte le strade, ma non volevo far passare troppo tempo dall’uscita di strada di Santo Stefano Belbo. Più si procrastina il ritorno in macchina, più diventa difficile trovare coraggio e meccanismi per fare bene” – afferma Massimo Marasso che in gara ha trovato fin da subito un buon passo, senza accusare sbavature e rimanendo costantemente fra i migliori dieci in un rally che presentava un elenco partenti di primo piano, concentrato soprattutto sulle vetture più prestazionali (diciotto di Classe R5 fra Škoda Fabia, Hyundai i20, Ford Fiesta e Volkswagen Polo al via) con al volante alcuni top driver quali Andolfi, Chentre e l’elvetico Burri.

“Il primo passaggio sulle prove è servito soprattutto a farci capire che riuscivamo a stare in quel pacchetto dei migliori dieci dell’assoluta. Nella ripetizione delle prove abbiamo spinto maggiormente, anche se siamo stati ben lontani dal prenderci rischi. Eravamo ormai in ritardo nella graduatoria assoluta e una posizione in più o in meno non cambiava la situazione di classifica; soprattutto io e Luca avevamo assolutamente voglia di vedere la pedana di arrivo possibilmente senza graffi alla carrozzeria”. E così è stato.

Con il Rally Colli del Monferrato e del Moscato si conclude la stagione 2022 di Massimo Marasso che nel corso dell’anno ha disputato otto gare, tutte con la Škoda Fabia, sempre con Luca Pieri sul sedile di destra, collezionando, fra l’altro, un terzo posto assoluto al Rally Team ‘971. “Ora è tempo di mettere la Fabia a riposo in garage e pensare alla famiglia e alle festività natalizie. Alle prove speciali torneremo a pensare nella prossima primavera”, conclude Marasso.

c.s.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *