Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori: la Garessio-San Bernardo sfiora quota 100

Dopo la sosta forzata dello scorso anno, fedele ad una antica tradizione, torna a settembre la Garessio-San Bernardo, una delle gare più importanti del panorama automobilistico della montagna. E torna con grandi numeri. Sono quasi cento, infatti, i piloti che, domenica 12 settembre, si sfideranno lungo i quattro chilometri del percorso di gara che da Garessio, con otto tornanti panoramici e particolarmente impegnativi dal punto di vista tecnico, salgono al Colle San Bernardo coprendo un dislivello di 300 metri. Il gruppo numericamente più consistente al via delle tre manches della competizione che, nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19, si volgeranno in assenza di pubblico, è il Gruppo A con ventiquattro concorrenti nell’elenco iscritti. Ventuno i piloti in Gruppo Speciale Slalom, quattordici quelli in Gruppo N e sei ciascuno quelli in Gruppo E1 Italia e E2 Silhoutte. Completano il ricco elenco i sei piloti in gara tra le potenti e spettacolari vetture del Gruppo E2 SC dove brilla il nome di Davide Piotti che, con la sua Osella PA 9 Alfa Romeo, cercherà di scrivere, per la terza volta, il suo nome sull’albo d’oro della corsa.

A vincere la prima edizione della Garessio-San Bernardo fu, nel 1956, Piero Campanella con l’Alfa Romeo Giulietta Sprint Veloce; l’ultima, nel 2019, Andrea Grammatico su Radical R4 Suzuki; in mezzo piloti e vetture che hanno scritto memorabili pagine della storia dell’automobilismo sportivo.

Oltre a Gigi Taramazzo, vero mattatore della Garessio-San Bernardo negli anni ’60/’70 e, dall’alto dei suoi otto successi, incontrastato “re del Colle”, tra i tanti nomi – anche stranieri come quelli di Klaus Steinmetz e Johansen Orther entrambi vincitori su Abarth 2000 – uno spicca in particolare: quello di Ada Pace. La “corridrice” torinese meglio conosciuta nell’ambiente delle corse con lo pseudonimo di “Sayonara”, trionfò nel 1962 al volante di una Osca 1000 realizzata a Modena dai fratelli Maserati: e quell’anno il Colle, per una volta, si colorò di rosa.

Dopo aver saltato l’edizione del 1973 per la famosa crisi energetica, la Garessio-San Bernardo visse la sua ultima stagione nel 1974, quando ad imporsi fu il torinese Eris Tondelli con la Chevron Sport, uno tra i grandissimi delle cronoscalate che sarà presente al via della competizione, quale ospite d’onore, per ricevere il meritato omaggio dai piloti.

Passarono appena quattro anni e la gara venne riproposta per un paio di edizioni. Ma la vera rinascita e la continuità nel tempo venne offerta da Mauro Scanavino che nel 1992, alla guida della Supergara, ripropose la corsa, subito resa importante da uno dei piloti più forti dell’epoca, il vercellese Augusto Cesari con la Lancia Delta S4. Da allora ai giorni nostri la Garessio-San Bernardo ha portato sul gradino più alto del podio i grandi della specialità: oltre a Cesari, troviamo nell’albo d’oro nomi come Pasquale De Micheli, Lorenzo Saracco, il siciliano Totò Riolo, il campano Salvatore Langellotto, Franco Cremonesi e Fabio Emanuele che qui ha vinto cinque volte.

Tra le undici autostoriche in gara e in lizza per la conquista del Trofeo ANCAI Hill Climb Classic 2021 dedicato alla memoria di Giorgio Pianta, indimenticabile presidente dell’Associazione Nazionale Corridori Automobilisti Italiani, occhi puntati, tra le altre, sulla Lancia Delta HF 16V di Rudy Mao con una livrea “tutta Supergara” che vuole essere un omaggio all’amico recentemente scomparso Giancarlo Bernocco, grande appassionato di corse. Il “mago” Bernocco, infatti, è stato per lunghi anni il preparatore di quasi tutte le vetture del team Supergara che, grazie a lui, hanno ottenuto numerosi successi assoluti con i più grandi piloti.

Tutto è pronto per la Garessio-San Bernardo 2021. Il via dell’edizione numero quarantasette è fissato per domenica 12 settembre e, ancora una volta, la passione, di chi corre e di chi questa corsa con passione organizza, correrà veloce sullo spettacolare percorso disegnato tra il verde della montagna e l’azzurro del mare.

Programma di gara della Garessio-San Bernardo 2021

Sabato 11

dalle 15,30 alle 19,00, accrediti
presso Casa dell’Amicizia
via Fasani Garessio (CN)

Domenica 12

dalle 07,00 alle 09,30, accrediti
presso Casa dell’Amicizia
via Fasani Garessio (CN)

ore 11,00 ricognizione ufficiale del percorso di gara
ore 13,00 partenza prima vettura prima manche
ore 18,00 premiazioni

Per info www.supergara.it

Fonte: targatocn.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *