Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori e condotte made in Italy per portare l’acqua dei dissalatori a 12 milioni di sauditi

5 commesse per oltre 50 milioni di dollari in Arabia Saudita. Risparmio energetico e delle materie prime

[15 Settembre 2020]

Per l’Arabia saudita l’acqua è il nuovo petrolio e Nidec ASI – capo azienda della piattaforma Nidec Industrial Solutions del gruppo Nidec –si è aggiudicata la commessa di motori e drive per la creazione di 5 sistemi di condotte per il trasporto dell’acqua all’interno del Paese desertico.

La filiale italiana della multinazionale spiega che «I progetti assicureranno una maggiore quantità di acqua a oltre 12 milioni di persone, contribuendo a migliorare la qualità della vita delle persone che vivono in quest’area caratterizzata da un clima ostile e sostenendo allo stesso tempo la crescita economica del territorio».

I 5 progetti della Saline Water Conversion Corporation, la compagnia governativa saudita che dissala l’acqua di  mare e fornisce acqua dolce in tutto il Regno wahabita, fanno parte di un ambizioso programma di crescita e innovazione tecnologica che prevede prima il trasporto dell’acqua salata verso i nuovi dissalatori e poi il convogliamento, attraverso una lunga rete di condotte, ad Arafat, Jeddah, Jubail, Rabigh, Riyadh, Shuqaiq e Taif».

Il ramo italiano dell’impresa sottolinea che «I motori e i drive di Nidec ASI si inseriscono nel lungo percorso che unisce la costa, agli impianti di desalinizzazione e infine alle diverse città, e permetteranno di portare acqua dolce alla popolazione, negli ospedali e in tutte le strutture pubbliche e private delle regioni interessate. Le soluzioni Nidec ASI sono state studiate anche in ottica di sostenibilità ambientale, contribuiscono infatti al risparmio energetico dell’intero sistema, minimizzando l’utilizzo di elettricità e riducendo l’impatto ambientale, grazie a un minor impiego di materie prime non riciclabili. Nello specifico Nidec ASI fornirà 124 motori e 85 drive prodotti nei suoi stabilimenti italiani di Monfalcone e Cinisello Balsamo».

Dominique Llonch, CEO di Nidec ASI e presidente di Nidec Industrial Solutions, conclude: «Siamo particolarmente orgogliosi di queste commesse: i nostri motori e drive contribuiranno a portare un bene preziosissimo come l’acqua a oltre 12 milioni di persone che ora faticano ad avere accesso a questa risorsa di vita. I sistemi di condotte, inoltre, avranno importanti ricadute a beneficio dello sviluppo economico delle zone interessate. Operare in un Paese in grande fermento economico come l’Arabia Saudita, a servizio di un cliente importante come SWCC, conferma ancora una volta il successo del nostro approccio basato sull’offerta di soluzioni innovative, realizzate su misura e soprattutto in un’ottica di risparmio energetico e delle materie prime. Da oltre 150 anni Nidec ASI si posiziona tra i leader di mercato grazie alla capacità di innovare e offrire tecnologie in grado di soddisfare tutte le esigenze e i requisiti di ambiziosi progetti dislocati in tutto il mondo. Le specifiche tecniche delle soluzioni Nidec ASI permettono di adattarsi alle condizioni progettuali e climatiche più estreme, senza però dimenticare mai la salvaguardia dell’ambiente con l’obiettivo di contribuire alla creazione di un futuro sempre più green e sostenibile».

Fonte: greenreport.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *