Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori di passione: sfide sulla sabbia

La stagione 2021 degli appassionati delle ruote artigliate, ha acceso i motori dal lido di Rosolina Mare con una manifestazione che rappresenta un appuntamento imperdibile per i tanti appassionati. La prima prova di sabato e quella che è stata disputata ieri erano entrambe valevoli per gli Internazionali d’Italia Supermarecross – trofeo Gaetano Di Stefano e come Memorial Orazio Lionello, il panetterie di Rosolina che è scomparso lo scorso gennaio in un incidente stradale. Uno dei soci fondatori del Motoclub di Rosolina Mare che tanto ha dato al sodalizio organizzatore della manifestazione,…

La stagione 2021 degli appassionati delle ruote artigliate, ha acceso i motori dal lido di Rosolina Mare con una manifestazione che rappresenta un appuntamento imperdibile per i tanti appassionati. La prima prova di sabato e quella che è stata disputata ieri erano entrambe valevoli per gli Internazionali d’Italia Supermarecross – trofeo Gaetano Di Stefano e come Memorial Orazio Lionello, il panetterie di Rosolina che è scomparso lo scorso gennaio in un incidente stradale. Uno dei soci fondatori del Motoclub di Rosolina Mare che tanto ha dato al sodalizio organizzatore della manifestazione, sodalizio adesso presieduto da Alessio Martinello. Un’associazione attiva grazie ai tanti soci volontari che rappresentano il cuore pulsante del Motoclub Rosolina Mare. Un centinaio i piloti che sono stati protagonisti della manifestazione. Sono stati suddivisi per categorie e si sono così presentati ai cancelletti di partenza del circuito di gara che si snoda sulla sabbia con quartier generale i bagni dal Moro e coinvolgendo anche gli stabilimenti balneari di Acquamarina, Belvedere, Al Granso e Blu Marlin. La due giorni di gare di motocross sono state organizzate nel rispetto delle norme Covid per la sicurezza e per evitare il diffondersi del contagio e con la presenza sul posto delle forze dell’ordine, polizia locale, della Protezione civile e di tanti volontari che si sono attivati proprio in vista della manifestazione. Tra i protagonisti sulle dune sabbiose del Veneto anche i quad, per il loro campionato italiano Supermare quadcross. Presenza che non poteva sfuggire tra i piloti in gara la sei volte campionessa mondiale, di cui 4 titoli consecutivi, Kiara Fontanesi. Mamma da circa un anno, la campionessa parmense racconta di riuscire ad organizzarsi con l’aiuto del suo compagno e anche grazie alla sua famiglia riesce così a proseguire la sua carriera da pilota con un palmares unico al mondo per un pilota. Un record per un pilota di motocross e ancor di più perché conquistato da una donna. “I miei titoli mondiali – sottolinea Kiara Fontanesi – sono il risultato che rappresenta il frutto del lavoro e dei sacrifici fatti in tutti questi anni. La manifestazione di Rosolina Mare – prosegue la campionessa – rappresenta l’avvio della stagione agonistica e oltre ad essere un allenamento è anche una gara molto bella, quest’anno poi con il sole. La pista è meno tecnica rispetto all’anno scorso, per i rettilinei lunghi che sono stati inseriti. Rimane comunque una pista impegnativa”. A vincere la supercampioni nella tappa degli internazionali di sabato Giovanni Bertuccelli (Ktm-Pardi), nella MX1 Emilio Scuteri (Honda-Lion Montegranaro), nella Mx2 Giuseppe Tropepe (Husqvarna- Cumaricambike). Nella stessa categoria si piazza al quarto posto Kiara Fontanesi (Gas Gas-Fiamme Oro), nella 300 2 tempi Luca Milani (Ktm-Milani) , nella 125 Alfio Pulvirenti (Ktm-Milani). Nella categoria minicross vince l’ungherese Noel Zanocz (Husvarna) e nei quad il campione in carica Paolo Gallizzi (Yamaha-Gf Racer).

Guendalina Ferro

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *