Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori d’epoca, il 15 e 16 ottobre la prima edizione di “Via Emilia Classic”

Un mercatino? Un salone espositivo delle occasioni dell’usato? Un raduno per collezionisti? Una piazza dei ricambi originali? Una kermesse sul motorismo sportivo? Una rassegna per celebrare l’arteria stradale che ha fatto la storia nell’ultimo secolo del mototurismo e del motorismo sportivo?
Tutto questo e altro ancora. Piacenza Expo – con Via Emilia Classic– punta a sviluppare una fiera che già dalla sua prima edizione si caratterizzerà per essere non solo un evento commerciale, ma anche per rappresentare una vetrina promozionale del territorio in chiave evocativa sui temi del mototurismo e del collezionismo d’epoca.

Dal 15 al 16 ottobre 2022, il quartiere fieristico di Piacenza ospiterà e darà spazio alle tante anime di una manifestazione fieristica nazionale, in grado di attirare migliaia di visitatori appassionati ai temi dell’automobile e del motociclo in tutte le declinazioni. Con questa fiera Piacenza Expo intende racchiudere in queste due giornate espositive tutte le componenti di un settore che, nonostante gli spropositati e recenti aumenti del costo del carburante, ha mostrato in questi ultimi anni molta vivacità. Uno spazio importante verrà dedicato alle proposte di restauratori, officine e laboratori, tappezzieri d’interni, carrozzieri e preparatori che avranno la possibilità di promuovere, nel giusto contesto, la loro arte e la loro tecnica nel recupero di esemplari unici.
Via Emilia Classic sarà anche vetrina commerciale per concessionari e commercianti alle prese con mercati in continua evoluzione, ma che da un evento come quello in programma a Piacenza Expo potranno trovare nuove opportunità di progresso. Un ricco mercatino dove privati collezionisti e ricambisti offriranno un catalogo di introvabili componenti per le marche più prestigiose. Via Emilia Classic ospiterà, in partnership, anche le associazioni e i sodalizi legati da una passione motoristica comune: dalla casa produttrice al tipo di veicolo, fino ad arrivare al collezionismo da raduno.
Un focus particolare sarà dedicato alle due ruote come simbolo di libertà: accanto alle proposte commerciali verrà infatti allestita una retrospettiva sulle mode giovanili degli ultimi cent’anni. Un vintage d’annata completerà la parte prettamente espositiva, in grado di evocare ed enfatizzare tutto ciò che ha rappresentato nella storia sociale ed economica di questa regione la Via Emilia. Ed allora, spazio anche alle insegne più belle e originali, alle targhe storiche, all’abbigliamento retrò, agli accessori per i fuori porta domenicali, a tutto quanto è stato costume di generazioni.
Un weekend di storia, stile, incontri e occasioni. La Via Emilia si racconta attraverso i motori e gli oggetti di oggi e di ieri. Lo fa in grande stile perché accanto al momento di scambio commerciale, emergerà anche il senso ancora attuale di una destinazione Emilia che genera una qualità della vita invidiabile e un indotto significativo legato alla passione dei motori.
Diverse anche le iniziative collaterali dedicate alla rievocazione delle trattorie emiliane, oggi rappresentate dallo Street Food del Tipico, come l’attenzione per alcune retrospettive dedicate ai motori agricoli molto attivi nella Food Valley Italiana, e ai camion che hanno trasportato il PIL del boom economico. Spazio infine al futuro con i percorsi di educazione stradale per i bambini, nell’area esterna attrezzata, che Piacenza Expo ha inteso predisporre per promuovere la cultura della buona strada fatta di norme, rispetto e formazione.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà

Fonte: liberta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *