Viva Italia

Informazione libera e indipendente

MOTORI – Apple al lavoro sulla «iCar»

Due sole certezze: sarà iperconnessa e sarà elettrica. Su tutto il resto, intorno alla “Apple Car” regna il più totale silenzio, riempito ad arte da pochissime notizie, giusto quelle che servono a far scattare la fantasia verso ipotesi e supposizioni.

Comunque vada, dell’idea di una “iCar”, prima vettura marchiata con la leggendaria mela morsicata di Cupertino, se ne parla da tempo, ma questa volta è “Bloomberg” a riaccendere i riflettori, parlando del “Project Titan”, il progetto che segnerebbe l’ingresso di Apple nel mercato automobilistico.

Secondo quanto rivela l’agenzia statunitense, dopo aver buttato all’aria i piani precedenti per concentrarsi su un “veicolo non-convenzionale semi autonomo”, dai vertici di Cupertino sarebbe arrivato il definitivo “go fly” per presentarsi sui mercati entro il 2025. Data avvalorata dalla ricerca di nuove posizioni professionali come “ingegneri meccanici con specializzazione in sistemi di sicurezza” e “programmatori software per interazioni umane con tecnologie autonome”. Il progetto avrebbe il cuore in un sistema di guida robotizzata di livello 5 in cui le interazioni umane sono praticamente escluse, una vettura addirittura “senza volante e senza pedali” e interni in stile lounge disseminati di touch screen. Secondo alcune indiscrezioni, il progetto della Apple sarebbe nascosto nell’idea della “Canoo”, una startup creata appositamente per non destare attenzione, al lavoro sul “Lifestyle Vehicle”, una sorta di limousine in grado di “guidare da sola” attraverso una serie di telecamere, sensori e microprocessori a disposizione di un’intelligenza artificiale.

Per la produzione sarebbe passata l’ipotesi della collaborazione esterna, l’unica possibile in mancanza di infrastrutture, e si vocifera che sia in via di definizione un accordo con i coreani di Hyundai. Ma si tratta, come accennato, soltanto di supposizioni, a volte create mettendo insieme qualche piccola notizia centellinata da Cupertino e mescolata con le immancabili voci di corridoio.

Fonte: quotidianocanavese.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *