Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori: 54°Rally del Salento, vittoria per Campedelli-Rappa su Skoda Fabia R5

Foto Massimo Bettiol: I vincitori della gara, Simone Campedelli e GianFrancesco Rappa su Skoda Fabia R5

L’equipaggio composto da Simone Campedelli e Gianfrancesco Rappa su Skoda Fabia R5 preparata da Step Five Motorsport si è aggiudicato la 54esima edizione del Rally del Salento, seconda prova a coefficiente 1,5 del Campionato Italiano Rally Asfalto e della Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona, organizzata da Automobile Club Lecce e disputata tra ieri ed oggi su un percorso altamente selettivo e che ha interessato le strade del Capo di Leuca. La corsa è stata  interessantissima e dagli elevati contenuti spettacolari, con diversi colpi di scena e con tantissimi piloti che hanno battagliato con vigore per le posizioni di vertice, come del resto confermano sia i tempi nelle singole prove speciali che quelli riferiti alla classifica finale.

Il successo della coppia portacolori della Scuderia Island Motorsport, è arrivato al termine di una lunga rincorsa culminata con il sorpasso avvenuto sulla penultima prova speciale ai danni di Marco Signor e Patrick Bernardi, che su identica vettura, erano stati al comando della gara sin dalla prova d’apertura e che hanno dovuto inchinarsi al forcing finale del pilota cesenate, impegnato quest’anno anche nel Campionato Europeo di specialità. Per Campedelli e Rappa, vincitori di 4 prove speciali, si tratta del primo successo assoluto al Rally del Salento e che coincide con la prima vittoria in questa gara anche del marchio indiano di pneumatici MRF tyres. Per loro una vittoria che vale tanto anche in ottica campionato, visto che rafforzano il loro primato in classifica. Alla fine a dividere i primi due, un secondo e sei decimi a testimonianza dell’appassionante e tiratissima lotta al vertice. Per Signor e Bernardi una gara comunque superlativa, anche la loro priva di sbavature, con due vittorie in prova e che li ha premiati con la piazza d’onore. Sul terzo gradino del podio, al termine di una gara condotta su ritmi altissimi è salito l’equipaggio composto da Corrado Pinzano e Marco Zegna su Volkswagen Polo Gti R5, bravissimi nel rimanere sempre in scia dei primi, malgrado qualche divagazione e un feeling con l’assetto non perfetto in avvio di gara e nel mettersi tutti dietro sulla seconda prova speciale. Altre quattro Skoda Fabia R5 coprono le posizioni che vanno dalla quarta alla settima con nell’ordine Giuseppe Testa e Doriano Maini che hanno accusato problemi nella non facile scelta dei pneumatici più appropriati alla variabilità del fondo stradale delle diverse prove, Francesco Rizzello e Fernando Sorano che oltre a togliersi la soddisfazione di vincere la ps4, sono anche risultati primi tra gli equipaggi pugliesi, Andrea Carella e Luca Guglielmetti, anche loro non in ottima sintonia con l’assetto, probabile causa della toccata sulla penultima prova e Ivan Ferrarotti e Massimo Bizzocchi, sulla cui gara pesa la foratura sul secondo passaggio del Ciolo e lo stallonamento con conseguente afflosciamento dell’anteriore destra sulla speciale successiva.

Gara particolarmente sofferta anche quella di Corrado Fontana e Nicola Arena su Hyundai NG I20 Wrc che dopo aver vinto la ps3, risultato che gli ha permesso di occupare la seconda posizione provvisoria, incappano in una doppia foratura, prima su Specchia1 e poi sul terzo transito di San Gregorio che di fatto li ha allontanati dalle posizioni di vertice, facendogli chiudere la gara all’ottavo posto precedendo in classifica la vettura simile ma in conformazione R5 di Stefano Liburdi e Valerio Silvaggi con il pilota di Ceccano apparso soddisfatto dei progressi fatti con la vettura che ha utilizzato per la terza volta. Ottima anche la prestazione di Vincenzo Massa navigato da Daniel D’Alessandro che hanno concluso decimi assoluti, su un’altra Skoda Fabia R5, bravi nel recuperare rapidamente terreno dopo il ritardo subito sulla speciale d’apertura. Subito fuori dalla top ten si sono piazzati nell’ordine Maurizio Di Gesù e Martina Iacampo, anche loro anche loro su una vettura della casa boema, con il pilota leccese che è risultato primo tra gli Over 55 e Riccardo Pisacane e GianMarco Potera su Peugeot 208 Rally4 che oltre a confermare quanto di buono fatto vedere a Casarano risultando primi tra le vetture a due ruote motrici, nonché di gruppo e di classe, hanno anche vinto la classifica riservata agli Under 25. 

Dei 62 equipaggi al via sono stati 40 quelli che hanno concluso regolarmente la gara. Tra i ritiri eccellenti quelli di Bergantino-Di Vincenzo su Skoda Fabia R5 per uscita di strada sulla ps2 mentre erano quarti assoluti, di Gino-Michi su Hyundai I20 R5, per le conseguenze di una doppia toccata  sulla ps5 mentre erano decimi assoluti, di Tribuzio-Cipriani su Skoda Fabia R5, per via del tempo perso a seguito della foratura subita sulla ps7 e di Pedersoli-Tomasi su Citroen Ds3 Wrc per la rottura della pompa dei freni posteriori dopo la ps8, quando occupavano la quarta posizione assoluta. 

Il 4°Rally Storico del Salento ha invece visto la vittoria di Ruggero Brunori e Claudio Filippini su Porsche 911 Sc del 3°Raggruppamento che hanno preceduto Luigi Zampaglione e Massimo Soffritti su Lancia Stratos del 2°Raggruppamento. Tutti ritirati gli altri quattro equipaggi al via. Particolarmente sfortunata la gara Marco De Marco ed Eros Di Prima, vincitori delle prime due edizioni del rally, costretti al ritiro sulla penultima prova, mentre erano al comando della gara con un minuto abbondante di vantaggio, a causa dello sganciamento del semiasse posteriore destro della loro BMW M3. Vittima della sfortuna anche Romano Pasquali e Andrea Quistini, fermi al termine della penultima prova per la rottura del cambio sulla loro Fiat Uno Turbo mentre erano secondi assoluti.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Rally Asfalto il 17 e 18 giugno in provincia di Treviso con il 38°Rally della Marca.

Campionato Italiano Rally Asfalto – 54°Rally del Salento, Classifica Finale Assoluta (top ten)

1.Campedelli-Rappa (Skoda Fabia R5) in 1h03m16.3s

2.Signor-Bernardi (Skoda Fabia R5) +1.6s

3.Pinzano-Zegna (Volkswagen Polo Gti R5) +16.1s

4.Testa-Maini (Skoda Fabia R5) +39.3s

5.Rizzello-Sorano (Skoda Fabia R5) +1m04.7s

6.Carella-Guglielmetti (Skoda Fabia R5) +1m13.5s

7.Ferrarotti-Bizzocchi (Skoda Fabia R5) +2m17.7s

8.Fontana C.-Arena (Hyundai NG I20 Wrc) +2m21.6s

9.Liburdi-Silvaggi (Hyundai  I20 R5) +3m17.8s

10.Massa-D’Alessandro (Skoda Fabia R5) +3m30.6s

Campionato Italiano Rally Asfalto – Classifica

1.Campedelli 37,5pt; 2.Signor 30pt; 3.Pinzano 23pt; 4.Testa 18pt; 5.Carella 17,5pt; 6.Fontana 9,5pt; 7.Ferrarotti 6pt; 8.Gino 4pt; 9.Vescovi-Liburdi 3pt; 11.Massa 1,5pt.

Fonte: blunote.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *