Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Motori 2025, resta l’incertezza

Nel corso di queste ultime stagioni la Formula 1 ha iniziato un complesso processo di rinnovamento. Dai regolamenti tecnici a quelli sportivi, dalla struttura del weekend di gara all’aerodinamica fino ai motori, tutto è stato messo sotto la lente d’ingrandimento e valutato per iniziare a dare vita a quella che sarà la F1 del futuro. Naturalmente l’irruzione nella vita di tutti della pandemia di Covid-19 ha complicato ulteriormente il lavoro.

Domenicali: “Congelamento motori idea buona per tutti”

Il piano per modificare la tipologia delle attuali power unit utilizzate delle vetture del Circus va però avanti. L’obiettivo è quello d’introdurre i nuovi propulsori nel 2025 o 2026, alla luce anche della decisione presa sul congelamento delle unità attuali. Tema, questo, su cui ha spinto particolarmente la Red Bull, futura ‘orfana’ di Honda. Quale sarà la tecnologia utilizzata per i nuovi motori però, non è ancora dato saperlo. Ci sono naturalmente alcune strade percorribili, ma sono gli stessi team a non avere ancora completamente le idee chiare.

Congelamento motori, semaforo verde

A confermare i dubbi è stato l’attuale CEO della McLaren Zak Brown, come riportato dall’agenzia di stampa cinese Xinhua: “Penso che tutti ne stiano ancora discutendo – ha sottolineato il manager americano, evidenziando le possibili opzioni sul piatto sarà elettrico? Sarà una qualche forma di ibrido? Sarà magari ad idrogeno? Quello su cui sono tranquillo è che la F1 continuerà a svilupparsi verso qualsiasi direzione il mondo vada. Non sono preoccupato del fatto la F1 possa essere obsoleta tra dieci anni – ha concluso infine Brown, mostrando ottimismo – la F1 si muove sempre al passo con i tempi”.

Fonte: formulapassion.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *