Viva Italia

Informazione libera e indipendente

MotoGP, Misano ‘scongela’ i prototipi: si lavora su aerodinamica, motori, telai

Il test di Misano è la prima occasione per provare, dopo due anni di sviluppo tecnico bloccato, nuove idee in vista del 2022.

Ovviamente le modifiche più evidenti sono quelle aerodinamiche, ma si sta lavorando anche su telai ed elettronica.

L’arrivo anticipato di nuovi piloti ha anche portato ai tecnici nuove sensazioni su cui lavorare.

L’Aprilia, per esempio, ha ricevuto importanti feedback da Maverick Vinales che ha voluto provare una ala anteriore diversa, più piccola (foto sopra) nelle dimensioni ma simile nella forma,

“Nel veloce – ha detto Maverick – con l’ala precedente c’è molta deportata e ciò rende la RS-GP dura da guidare, invece a me piacerebbe un po’ più agile”. Detto, fatto.

Anche la Honda ovviamente è al lavoro con l’anticipatissimo debutto della RC213-V. Il prototipo visto al ‘Marco Simoncelli, rappresenta un cambiamento importante, anche se non radicale. E’ diversa la presa d’aria, le ali con un originale disegno ‘a fiocco’ (foto sopra) e la posizione dello scarico posteriore, che non è più perfettamente centrale. Si è lavorato ovviamente sul codone, probabilmente per alloggiare un mass-camper modificato.

Ad una prima occhiata alla presa d’aria diversa è associato l’atteso nuovo motore. Anche il telaio è stato rivisto. Marquez ha provato il telaio utilizzato da Pol Espargarò che sembra un po’ meno fisico da guidare.

Ovviamente anche la Ducati non è stata a guardare anche se solitamente Gigi Dall’Igna non scopre le carte con così grande anticipo. Per questo motivo si può osservare sulle moto di Bagnaia e Miller un pacchetto aerodinamico parzialmente rivisto. Le ali sono leggermente più piccole e montate leggermente arretrate.

Fonte: gpone.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *