Viva Italia

Informazione libera e indipendente

MotoGp live oggi, caduta di Bagnaia. Vince Quartararo

Hohenstein-Ernstthal, 19 giugno 2022 – E’ finita sull’asfalto la gara di Bagnaia in Germania. Il pilota torinese di MotoGp, favorito dopo la pole di ieri, è caduto da solo al quarto giro sul circuito del Sachsenring, dove oggi si correva il 10 gran premio della stagione. Sta bene. Sul gradino più alto del podio il leader del mondiale Quartararo, che a questo punto mette le mani sul titolo 2022.

Classifica MotoGp – Orati tv 

Ieri Pecco aveva vinto le qualifiche, ritardate da un blackout elettrico dovuto all’insolito caldo. Dopo aver dominato le libere mettendo a segno anche il record di pista, nelle prove ufficiali il pilota ducati aveva battuto per 76 millesimi il campione del mondo. Un’occasione persa.

“E’ tutto perfetto, non voglio che si tocchi niente”, aveva detto ieri. Non aveva fatto i conti con la gomma posteriore, quella che quasi mai tradisce in questa classe. ​Pecco ha perso il posteriore alla curva 1, mentre era in seconda posizione dietro al francese. Rimedia un altro pesantissimo zero. 

Dietro la Yamaha di Fabio Quartararo, Johann Zarco (Ducati Pramac), secondo, a podio anche Jack Miller. Solo quarta l’Aprilia di Aleix Espargaro in lotta fino alla fine, e quinto Luca Marini (Ducati Vr46). Poi Jorge Martin, Brad Binder, Fabio Di Giannantonio, Miguel Oliveira, Enea Bastianini. 

Caduta anche per Suzuki

Moto2

In Moto2 successo di Augusto Fernandez in sella alla Kalex: lo spagnolo trionfa con vari secondi di distacco dal secondo, il più giovane connazionale Pedro Acosta (Kalex) il quale riesce a precedere il poleman britannico Sam Lowes (Kalex). Quarto posto per Schrotter, seguito da Aldeguer e Arenas. Decima piazza per Tony Arbolino (Kalex) dietro ad Ogura e Canet. Niente da fare per il leader del Mondiale Celestino Vietti (Kalex), il quale raccoglie un pesante zero a causa di una caduta senza conseguenze fisiche a pochi giri dal termine. 

Moto3

Anche la Moto3 parla spagnolo: Izan Guevara in sella alla GasGas trionfa dopo aver ottenuto la pole position il sabato. Podio completato dall’italiano Dennis Foggia (Honda) e dall’altro iberico Sergio Garcia (GasGas) che mantiene la leadership del Mondiale. Quarto posto per Sasaki, seguito da Suzuki e Holgado, il quale è rimasto in lotta per la vittoria solo nei primi giri. Undicesimo posto per la Honda di Andrea Migno, mentre Stefano Nepa (Ktm) è quindicesimo. 

Fonte: quotidiano.net

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *